DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Mani sporche in bocca? La terra rinforza lo stomaco
Mani sporche in bocca? La terra rinforza lo stomaco
Bambini - Articoli
Scritto da Martina Paolucci     Martedì 07 Giugno 2011 09:00    PDF Stampa E-mail
Mani sporche in bocca? La terra rinforza lo stomacoQuante volte avete rimproverato vostro figlio per aver anche solo avvicinato alla bocca le mani sporche di terra e fango? E quante volte siete state prontissime a pulirle con salviettine umidificate e quant'altro avevate a vostra disposizione? Un tipo di attenzione che, secondo i ricercatori americani della Cornell University di New York, è (quasi) del tutto superflua. Gli studiosi, infatti, indicano la terra come un possibile rimedio a infezioni da batteri e contro cibi contaminati di vario genere, parassiti e tossine che vanno ad importunare il nostro organismo.

Gli scienziati parlano di vera e propria geofagia, letteralmente mangiare terra e pietre. La geofagia è una pratica in uso nei tempi antichi, attreverso la quale i nostri antenati arricchivano la loro dieta quotidiana, come la funzione di un vero e proprio integratore di minerali.

Mani sporche in bocca? La terra rinforza lo stomaco
Attualmente è solo uno studio revisionale pubblicato dal gruppo di scienziati della Grande Mela sulla rivista specializzata The Quarterly Review of Biology, che ha preso in esame studi passati e presenti in merito al fenomeno. I ricercatori si sono districati quasi 500 riscontri fisici della geofagia raccolti negli anni e descritti in relazioni, scientifiche e non, da medici e scienziati come anche da missionari, antropologi ed esploratori.

I ricercatori hanno evidenziato come questa pratica fosse principalmente adottata dalle donne in gravidanza e dai bambini nel periodo della pubertà. L'ipotesi avanzata dagli studiosi è che si mangiasse terra come atto di prevenzione, quasi come vaccinarsi contro tossine e agenti patogeni veicolati dai cibi. In particolare si usava mangiare terra in occasione di insorgenza di malattie gastrointestinali. A livello geografico sembra ne facessero più uso le popolazioni tropicali, luoghi dove la contaminazione degli alimenti viene facilitata dalle condizioni climatiche. La spiegazione starebbe nello scambio di ioni conseguente all'ingerimento che, aiutando l'organismo ad assorbire i minerali, aiuterebbe a rinforzare le difese immunitarie. Come per tutte le cose, però, attenzione a non esagerare!
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Luglio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information