DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli L'Aquila: i bambini che hanno vissuto il terremoto ora soffrono d'ansia
L'Aquila: i bambini che hanno vissuto il terremoto ora soffrono d'ansia
Bambini - Articoli
Scritto da Martina Paolucci     Mercoledì 08 Giugno 2011 15:15    PDF Stampa E-mail
L'Aquila: i bambini che hanno vissuto il terremoto soffrono d'ansiaI terremoti sono una cosa seria, e se il loro potere distruttivo è evidente nelle città per la grande quantità di macerie che porta con sè, meno visibili sono i danni psicologici che comporta alle persone. E quelli che più ne soffrono sono i bambini. Oggi, a poco più di due anni dalla forte scossa avvertita a L'Aquila, il 6 aprile 2009, un bambino su sei ancora accusa i sintomi della sindrome post traumatica da stress (Ptsd), oltre a rivivere quotidiamente la paura di nuove scosse, di nuove distruzioni, e sentirsi impotente davanti alla forza della natura. Uno studio svolto sui bambini aquilani, denominato "Rainbow", promosso dall'Ordine dei camillani, coordinato dall'Ospedale Bambin Gesù di Roma e finanziato dalla Caritas, evidenzia tra i dati raccolti proprio l'alta incidenza e permanenza di disturbi psicologici.

I risultati sono stati presentati al convegno svoltosi a Roma dal tema "Bambini e catastrofi naturali: quale salute mentale" e dicono che il 38% dei bambini selezionati soffre di disturbi psicopatologici: ansia, disturbi del comportamento e dell'affettività, quindi umore fraglie, ipervigilanza e controllo, reazioni alterate e Ptsd. Per quanto riguarda la fascia di maggiore età, dai 6 ai 14 anni, il 54% dei bambini aquilani ha presentato i disturbi, percentuale che scende al 36% per i bambini che vivono nel resto della regione. Il problema maggiormente riscontrato è l'ansia, di cui ne soffre l'81%, poi il Ptsd con il 15,4%. Nella fascia dai 3 ai 5 anni la percentuale si riduce drasticamente fino ad un 2,5% di casi di Ptsd, senza altri disturbi rilevati.

L'Aquila: i bambini che hanno vissuto il terremoto soffrono d'ansia
La ricerca si può vantare di essere prima nel suo genere, sia per la giovane età che per la vastità del campione di individui analizzato. I numeri parlano di 1750 minorenni, di cui 550 dai 3 ai 5 anni, e i restanti fino ai 14, tutti aquilani o abruzzesi. Del campione totale ne sono stati selezionati i 320 più a rischio, grazie ai questionari compilati dai pediatri di famiglia, sottoposti ad ulteriori accertamenti di tipo neuropsichiatrico. Gli esperti, chiaramente, evidenziano come i disturbi variano secondo la vicinanza maggiore o minore dall'epicentro del sisma e secondo l'età del bambino. Nei casi dei bambini più piccoli la spiegazione starebbe in una maggiore protezione familiare e in un minore sviluppo del sistema nervoso centrale al momento del terremoto.

Stefano Vicari, responsabile della neuropsichiatria infantile del nosocomio pediatrico di Roma ha dichiarato che "la psicopatologia che segue una catastrofe è stata sottovalutata e sottostimata nella popolazione pediatrica. Ora, con questo studio possiamo dire che il problema c'è". Continua, poi, spiegando quali possono essere i rischi e le conseguenze di un trauma del genere sui bambini dicendo che "ansia e Ptds limitano la qualità della vita del bambino, il suo presente. L'assenza di interventi mirati, psicosociali o anche farmacologici, può alterare la sua felicità personale futura e nel tempo portare a comportamenti antisociali. L'intervento terapeutico, peraltro, è stato parte integrante del nostro studio in Abruzzo".

Dal progetto "Rainbow", intanto, ha preso avvio l'iniziativa che vede un gruppo internazionale impegnato in questa causa che ha già potuto fare esperienza sul campo dopo il terremoto avvenuto in Cile.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

mattia_gennaro.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information