DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Diagnosi di autismo già a 6 mesi con il Brain Imaging
Diagnosi di autismo già a 6 mesi con il Brain Imaging
Bambini - Articoli
Scritto da Angela Messina     Lunedì 20 Febbraio 2012 09:20    PDF Stampa E-mail
autismoIl cervello dei bambini di 6 mesi presenta già delle differenze rilevanti quando gli stessi sono ad alto rischio autismo: ad affermarlo sono i ricercatori della University of North Carolina.7

Secondo i ricercatori presto sarà possibile identificare i bambini a rischio di autismo già a 6 mesi grazie alla tecnica del Brain Imaging.

diagnosi di autismo già a 6 mesi con la tecnica del Brain Imaging
Grazie alla tecnologia dell'eye tracking, ossia monitornado lo sguardo dei bambini, è possibile individuare i primi segni di autismo, anche se non esiste ancora un modo affidabile per diagnosticare la condizione sui neonati. Questa risulta essere una grande innovazione in quanto, attualmente, i medici non sono in grado di diagnosticare l'autismo prima dei due anni di età, quando i primi sintomi comportamentali e linguistici del disturbo dello sviluppo diventano evidenti.

Lo studio suggerisce, inoltre, che l'autismo non appare improvvisamente nei bambini piccoli, ma si sviluppa nel tempo durante l'infanzia. La ricerca ha coinvolto 92 bambini, tutti con fratelli affetti da autismo e quindi considerati ad alto rischio. Il team guidato da Wolff ha esaminato 15 tratti di fibre cerebrali distinte, e ha trovato significative differenze tra i bambini che hanno successivamente sviluppato l'autismo rispetto a quelli che non l'hanno maturato.

L’autismo è una sindrome comportamentale generata da un disordine dello sviluppo, che si manifesta nei primi anni di vita. Negli ultimi anni, scienziati di tutto il mondo hanno realizzato studi per rintracciare la causa del disturbo. In particolare, quelli raccolti intorno al “Autism Genome Project” nel 2010 hanno fatto due scoperte fondamentali: i geni convolti nella malattia sono molto più numerosi di quello che si pensava, (da qui le diverse forme che questo assume), la malattia non è ereditaria ma le mutazioni avvengono durante il concepimento. In Italia ne soffrono oltre 10 bambini ogni 10mila, ma il numero arriva a 40 se si considerano l’ampia gamma di disturbi comunque ricollegabili alla malattia.

Ancora non si è giunti a conclusioni certe sulle cause della malattia, ma la comunità scientifica internazionale è piuttosto unita nel considerare l'autismo come un disturbo che interessa la funzione cerebrale.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information