DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli La censura di Facebook: no a donne che allattano, sì alla marijuana
La censura di Facebook: no a donne che allattano, sì alla marijuana
Bambini - Articoli
Scritto da Carmela Pelaia     Venerdì 24 Febbraio 2012 08:00    PDF Stampa E-mail
Facebook_logo Ormai è risaputo che Facebook censura alcuni argomenti, ma ciò che non si sapeva è che lo fa relegandoli ad una ditta esterna di nome oDesk in cui lavorano impiegati che provengono da Marocco, Turchia e Messico pagandoli un dollaro l'ora per visionare tutti i video e le foto del social network.

Un giorno però Derkaoui, un marocchino ventunenne, non lo tollera più e fa pubblicare la sua indignazione (per il lavoro e la paga) su Gawker, con il libretto delle regole, tra le quali colpisce la censura delle foto di mamme che allattano il proprio bambino.

la censura di facebook: no a donne che allattano, sì a marijuana
I vari contenuti possono essere dichiarati da confermare e quindi essere poi rimossi, non da confermare perciò possono rimanere, oppure altri vengono rimandati a Facebook per una valutazione autonoma. Ci sono poi 12 regole che impongono allo staff di oDesk di segnalare determinati comportamenti. Innanzitutto vanno segnalate tutte le foto di rapporti sessuali, anche se le parti nude sono coperte; tutte le foto di zone intime maschili e femminili, ovviamente immagini (anche cartoon o fumettate) di bambini nudi, stupri e violenze, mentre è consentita la nudità artistica. Ma le donne che allattano al seno con i capezzoli scoperti sono avvisate: le loro foto verranno rimosse.

Invece la policy sulla privacy di Facebook consente di pubblicare immagini di marijuana e incita a non segnalare nulla, a meno che il soggetto non la voglia vendere, qualsiasi raffigurazione della marijuana in sè, o strumenti per l'utilizzo, sono accettati. Le droghe pesanti possono essere pubblicate solo in un contesto medico-scientifico. Ovviamente da segnalare anche tutte le scene di violenza, compreso il bullismo scolastico (ma solo se ripostati pertormentare il soggetto), e le immagini di fluidi corporei anche se sono accettabili di ferite e sangue purchè non si vedano gli organi interni.

Ecco come si difende Facebook alle accuse di tolleranza troppo ambigua (e che solo in un punto del regolamento interno si esplicita che l'utente si impegna a non pubblicare contenuti che incitino alla violenza, all'odio e alla pornografia) ricordando che è seguito da 850 milioni di persone: gestiamo i report più seri all'interno, e tutte le decisioni esterne prese dai contractor esterni sono sottoposte a ispezioni severe. Il processo di verifica è in costante miglioramento, per maggiori informazioni si rimanda al sito Community Standards.

Arte o pornografia, pensiero politico o incitamento alla violenza: dov'è il confine, e chi lo stabilisce?
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Maggio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 18 1 2 3 4 5
week 19 6 7 8 9 10 11 12
week 20 13 14 15 16 17 18 19
week 21 20 21 22 23 24 25 26
week 22 27 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

mattia_gennaro.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 598 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information