DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli La Cassazione conferma affidamento per coppia gay, secondo il Vaticano è una sentenza contro natura
La Cassazione conferma affidamento per coppia gay, secondo il Vaticano è una sentenza contro natura
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Lunedì 14 Gennaio 2013 10:18    PDF Stampa E-mail
adozioniLa Cassazione ha confermato la sentenza che ha confermato l'affidamento esclusivo di un bambino alla madre che convive con un'altra donna. Una delle reazioni più dure è quella di Don Mazzi che ha dichiarato contro natura la sentenza perché è la natura stessa che richiede che un bambino viva con un padre e una madre.

La Corte ha rilevato che non ci sono certezze scientifiche o dati di esperienza per sostenere che un bimbo possa subire danni da una convivenza con una coppia gay ma, il sacerdote a capo della comunità Exodus obietta che ci sono secoli di natura che dicono che un bambino deve stare con un uomo e una donna.

uomini mano nella mano
Questa sentenza decreta una possibile "apertura" alle adozioni da parte di coppie gay. Il presidente del dicastero vaticano per la famiglia, l'arcivescovo Vincenzo Paglia, ha dichiarato che l'adozione dei bambini da parte degli omosessuali porta il bambino a essere una sorta di merce. Questo ha dichiarato alla Radio Vaticana e inoltre ha detto che il bambino deve nascere e crescere all'interno di quella che è la via ordinaria, cioè con un padre e una madre.

La Cei su Avvenire ha giudicato la sentenza della Cassazione "ambigua". Secondo la Cei la nascita di un bambino scaturisce dall'unione tra un uomo e una donna, comporta la cura e l'allevamento da parte dei genitori.

Il quotidiano della Cei si sofferma su quello che ritiene "il punto più sconvolgente della pronuncia", quando considera il bambino come soggetto manipolabile, attraverso sperimentazioni che sono fuori dalla realtà naturale, biologica e psichica, umana e che non si sa bene quanto dovrebbe durare. Ecco perché la sentenza lascia stupefatti quando cancella tutto ciò che l'esperienza umana, e con essa le scienze psicologiche, ha elaborato e accumulato in materia di formazione del bambino.

Anche Gianni Alemanno ha espresso il suo parere sulla questione dichiarando che un bambino ha sempre bisogno della figura materna e di quella paterna, che si deve garantire pur con il rispetto di tutti e senza creare discriminazioni. Questo ha aggiunto anche che non può essere una sentenza della Cassazione a decidere su un tema così profondo e importante, perché questa è una scelta che tocca i valori essenziali della famiglia.

Dello stesso avviso il ciellino Maurizio Lupi che se la prende con i giudici perchè crede che la Corte di cassazione debba interviene su singoli casi, i suoi pronunciamenti fanno giurisprudenza ma non sono leggi universali. Per questo i giudici dovrebbero astenersi da considerazioni che esulano dal loro ruolo. Non è stato loro delegato il compito di legiferare né quello di sancire che cosa sia una famiglia e l'educazione di un figlio.

Maurizio Gasparri parla invece di "precedente pericoloso" perché di fatto apre ai figli nelle coppie gay, sostituendosi al legislatore giacché nel nostro paese non è possibile dare in affido un bambino a coppie dello stesso orientamento sessuale". Altrettanto aspra la reazione di Giuseppe Di Mauro, presidente della Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps) che afferma la falsità dei rischi che corrono i bambini che vivono con una coppia gay, sono solo un "mero pregiudizio".

Studi scientifici importanti ci dicono che il bambino che cresce con una coppia omosessuale è ad alto rischio di problemi psicosomatici, neuropsichiatrici e di depressione, senza contare la confusione nell'orientamento sessuale.

Secondo il giurista la sentenza della Cassazione riguarda un caso concreto, non è una norma. La sentenza non è una legittimazione in sè della filiazione o dell'adozione da parte delle coppie omosessuali, o come un attacco alla famiglia naturale costituita da un uomo e da una donna.

Antonio Marziale, presidente dell'Osservatorio per i Diritti dei minori, crede che è un puro "pregiudizio" pensare che ci possano essere ripercussione negative per un bambino che cresce in una coppia gay.

 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 679 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information