DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù propone tre progetti per accogliere le famiglie dei bambini
L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù propone tre progetti per accogliere le famiglie dei bambini
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Martedì 12 Febbraio 2013 16:10    PDF Stampa E-mail
ambulanza_1L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, è una struttura sanitaria eccellente che da supporto alle famiglie. Da sempre all'avanguardia per la cura dei piccoli pazienti, prosegue nel suo percorso di crescita. In occasione della "Giornata Mondiale del Malato" celebrata ieri, pubblica il bilancio delle attività di accoglienza svolte nel 2012.

Queste portano all'attenzione numeri di primissimo livello: oltre 100mila notti gratuite negli alberghi della capitale e in altre strutture ricettive per i parenti dei ricoverati, 4500 nuclei familiari coinvolti nei progetti di assistenza, 1700 mediazioni culturali svolte in 90 lingue diverse e ben 2500 bambini inseriti nel programma di scuola in ospedale.

bambini_sul_prato
Sono cifre e tabelle importanti che fanno da corollario a tre innovativi progetti inaugurati lo scorso mese di gennaio: il primo è "La Casa della Cicogna", un'area dentro l'ospedale del Gianicolo equipaggiata con i comfort di un vero appartamento.

Sono presenti sei letti, cucina e salottino, il tutto è destinato ad accogliere le mamme che allattano. Il secondo progetto è "Il Cielo in una stanza", una sala pensata per garantire ai genitori la possibilità di svolgere attività rilassanti come la lettura o l'ascolto della musica.

Infine, la "Stanza emergenze" per le famiglie che, durante la notte, arrivano in emergenza nel nosocomio. Senza dimenticare, poi, il progetto di dotare la sede di Palidoro, entro la fine di quest'anno, di un parco giochi per i bimbi disabili.

Massimiliano Raponi, direttore sanitario del Bambino Gesù spiega come l'accoglienza sia considerata un aspetto fondamentale del processo di cura. Tra le iniziative di recente introduzione c'è il coinvolgimento delle associazioni di genitori nei comitati dell'ospedale e la scheda di educazione del paziente e dei familiari nella cartella clinica.

La "terapia d'accoglienza" si sviluppa in una serie di servizi che rispondono a 360gradi ai bisogni dei degenti e degli accompagnatori. Il personale ha un ruolo fondamentale per la realizzazione di questo prezioso connubio: gli "angeli custodi", immediatamente identificabili dalla divisa, è un operatore che segue la famiglia e il bambino dall'ingresso in ospedale fino alla dimissione con attività di counseling e sostegno logistico, ndr.

C'è, poi, la "front line" con i punti di informazione nelle diverse sedi della struttura, "il benvenuto red carpet" dedicato ai casi più delicati provenienti dai Bambino Gesù di Sicilia, Basilicata e Calabria.

Esiste un servizio con gli assistenti sociali e con le parrocchie, la scuola in ospedale che assicura istruzione di ogni ordine e grado a migliaia di bambini ricoverati e le iniziative delle ludoteche: dal Kids Kicking Cancer ai famosi e simpatici clown dottor Sorriso.

La responsabile dell'accoglienza, Lucia Celesti dichiara che il loro scopo è sollevare le famiglie da tutti i problemi pratici. Integrare l'accoglienza nel processo di cura è fondamentale, soprattutto considerando che il 40% delle famiglie che vengono da altre regioni, 1 su 10 addirittura dall'estero.

Oggi il Bambin Gesù dispone di 150 stanze per alloggiare le famiglie a titolo gratuito in case di accoglienza e reti alberghiere. Il loro slogan è "Voi pensate a vostro figlio, al resto pensiamo noi", questo racchiude l'offerta di tutti i servizi non clinici predisposti al Bambino Gesù per le famiglie.

Ci sono reparti coloratissimi e pareti piene di disegni, tac giocattolo su cui ci si può arrampicare, macchine della risonanza magnetica che diventano astronavi, attività di gioco in corsia e scuola in ospedale, laboratori d'arte e animazione.

Attraverso un video a cartoni animati realizzato dai giovani pazienti, scopriamo che i bambini vorrebbero "infermieri sui pattini e medici con lo skateboard", "siringhe senza aghi" e "animali da accarezzare".

Approfondimenti: Sito web Ospedale Bambin Gesù di Roma
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Febbraio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 5 1 2 3
week 6 4 5 6 7 8 9 10
week 7 11 12 13 14 15 16 17
week 8 18 19 20 21 22 23 24
week 9 25 26 27 28
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 553 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information