DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Bambini: per i problemi di udito è fondamentale la diagnosi precoce
Bambini: per i problemi di udito è fondamentale la diagnosi precoce
Bambini - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Venerdì 22 Marzo 2013 13:42    PDF Stampa E-mail
bambinoL'Associazione "Sentire e Crescere" visita tutti i bambini che non hanno superato lo screening uditivo alla nascita. All'Ospedale San Paolo Università di Milano è attiva l'Associazione "Sentire e Crescere Onlus" che ha come obbiettivo la valutazione audiologica dei bambini. Un'equipe specializzata si occupa di inquadrare, trattare e monitorare nel tempo i problemi otologici dei piccoli pazienti che afferiscono all'ambulatorio dell'associazione.

La onlus visita tutti i bambini che non hanno superato lo screening uditivo alla nascita, valuta i soggetti in cui genitori e/o insegnanti sospettino un deficit uditivo, approfondisce la situazione audiologica nel caso di malformazioni craniofacciali (labiopalatoschisi).

Neonato
Si occupa anche di bambini con lievi deficit uditivi legati alla presenza di effusioni catarrali. Lo scopo primario è prevenire con diagnosi e trattamento precoci le conseguenze della deprivazione uditivo-sensoriale sullo sviluppo del linguaggio, sulle capacità di apprendimento, sulle performance scolastiche, sull'autostima e sulla crescita del bambino nel suo complesso.

I segnali, per identificare un problema uditivo che necessita di valutazione specialistica audiologica ed audiometrica, sono pochi: se il vostro bambino non reagisce in alcun modo a rumori forti inattesi, non volge la testa in direzione della voce, se ascolta la televisione a volumi elevati, o non pronuncia correttamente le parole, potrebbe avere un certo grado di perdita dell'udito.

Di fondamentale importanza è la diagnosi precoce per una corretta gestione terapeutica dell'ipoacusia. Per questo sono nati dei progetti in collaborazione con altre associazioni e con scuole primarie milanesi per eseguire screening audiologici di primo livello. Il fine è di scovare problemi otologici misconosciuti.

Una diagnosi precoce per affrontare efficacemente e risolvere i problemi uditivi dei bambini. Una ipoacusia permanente nel bambino può avere conseguenze sullo sviluppo del linguaggio e delle abilità cognitive, tanto più gravi quanto più grave è il deficit e quanto più è precoce la sua insorgenza.

L'ipoacusia, soprattutto se presente come malattia isolata, può sfuggire ai familiari dei bambini che ne sono affetti, dato che in genere non sono visibili le lesioni che la determinano e che gli effetti sullo sviluppo del bambino non si manifestano nelle prime epoche della vita. La ipoacusia neurosensoriale bilaterale grave e profonda è una condizione fortemente invalidante che interessa 1-3 neonati su 1.000, la percentuale sale a valori del 4-5% nel caso di neonati con fattori di rischio audiologico o ricoverati nelle Unità di Terapia Intensiva Neonatale.

Gli effetti di una ipoacusia grave o profonda presente alla nascita o acquisita nella prima infanzia sono particolarmente importanti, in quanto tale patologia ostacola un normale sviluppo del linguaggio e di conseguenza determina alterazioni secondarie nello sviluppo complessivo del bambino (aspetti cognitivi, relazionali, affettivi).

L'approccio attuale alla problematica prevede l'individuazione precoce della patologia attraverso programmi di screening neonatale universale, a cui fanno seguito precoci e specifici interventi di applicazione di sussidi uditivi idonei (protesi digitali o impianto cocleare) e di riabilitazione logopedica.

Purtroppo le ipoacusie infantili bilaterali permanenti o persistenti non sono rare e quelle congenite hanno un'incidenza di circa 1,5 nuovi casi per mille neonati, con valori fino al 3 per mille evidenziati da studi più recenti. Esistono tuttavia alcuni gruppi di bambini, ad esempio quelli ricoverati nelle unità di terapia intensiva neonatale e quelli con precedenti familiari per deficit uditivi, in cui il rischio di un'ipoacusia può essere 10-20 volte maggiore.

Approfondimenti:  sito dell'Associazione Sentire e Crescere Onlus

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 679 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information