DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Progetto educativo "E.T. Educational To Talent" per scovare i piccoli geni
Progetto educativo "E.T. Educational To Talent" per scovare i piccoli geni
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Martedì 30 Aprile 2013 08:58    PDF Stampa E-mail
bimbo genioIn Italia esiste una fuga dei cervelli all'estero e si tenta, con un progetto educativo, di anticipare il fenomeno, andando alla scoperta dei piccoli geni nascosti negli alunni di scuole elementari e medie. 
 
La Regione Veneto ha ideato un progetto educativo che si chiama ''E.T. Educational To Talent'', promosso con l'Ufficio Scolastico e l'Università di Padova. Saranno coinvolti 215 insegnanti, ai quali verranno spiegati i metodi per trovare per tempo i "gifted children" cioè i bambini ad alto potenziale cognitivo.
 
Piccolo Genio

Lo scopo del progetto è identificare per tempo i bambini ad alto potenziale cognitivo, in modo che a scuola, così come poi nel mondo del lavoro, possano trascinare tutti gli altri a fare meglio e ottenere risultati migliori.
 
Il programma è il primo nel suo genere in Italia ed è stato presentato a Vicenza dall'Assessore regionale all'istruzione Elena Donazzan. 
 
Vi partecipano anche l'Associazione per il coordinamento degli insegnanti specializzati e la ricerca sulle situazioni di handicap, l'Usl di Padova e l'Unitàoperativa di neuropsichiatria dell'Università. 
 
Il progetto vuole diffondere nei docenti le competenze e le metodologie di accompagnamento che permettono di non disperdere il capitale umano dei piccoli geni per i quali è necessario adottare misure pedagogiche e didattiche differenziate. 
 
I genietti,  già alla nascita sono mediamente il 3% del totale. Sono ragazzini iperdotati intellettualmente o con evidenti talenti (ad esempio abilità verbali, intuitive, visuali-spaziali, creative e di memoria, particolarmente sviluppate). 
 
A causa delle differenti competenze rispetto a compagni, questi bambini incontrano problemi d'integrazione a scuola e in famiglia. Queste difficoltà sono facilmente comprensibili per insegnanti e genitori che siano attenti a recepirne i segnali.
Il progetto si propone inoltre di insegnare ai docenti a variare le strategie di insegnamento per supportare i talenti che ogni alunno manifesta. Proprio con gli alunni più piccoli infatti si possono ottenere i migliori risultati. 
 
Durante il corso, gli insegnanti imparano a riconoscere gli errori fatti durante le loro attività di classe e imparano le "strategie divergenti" ossia proporre agli alunni tante soluzioni diverse per lo stesso problema. 
  
Quantificarne il numero dei futuri geni non è affatto facile, secondo una indagine pubblicata dalla Commissione europea alcuni anni fa, nelle classi europee ce ne sarebbero tra il 3 e il 10%.
 
In Italia, tra 240 e 900mila alunni. Chi è l'alunno superintelligente? In alcuni paesi, come Germania e Olanda, per fare parte del club dei supergeni occorre possedere un Qi (il quoziente di intelligenza) superiore a 130 punti: 100 è il valore attribuito ai soggetti "normali". 
 
In altri paesi, come la Francia, la definizione è meno rigida: gli alunni intellettivamente precoci sono quelli capaci di realizzare performance che, in media, sono messe in atto da bambini di due, tre o quattro anni più grandi. 
 
In Italia, dopo i tagli imposti in particolare dall'ex ministro Mariastella Gelmini, insegnanti e presidi si sono dovuti preoccupare di assicurare almeno l'indispensabile alla maggior parte degli 8 milioni di alunni che affollano ogni giorno le classi. Di conseguenza i  fondi per la formazione dei docenti si sono assottigliati.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 964 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information