I bambini di oggi e le loro idee fantasiose sull'origine del cibo
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Martedì 04 Giugno 2013 13:51 Stampa
bambiniUna indagine condotta dalla British Nutrition Foundation su 27.500 bambini della scuola primaria e secondaria ci mostra come le idee sull'alimentazione siano vaghe e fantasiose. I bambini moderni non hanno mai visto una mucca o una gallina, pensano che il latte nasca in bottiglia, il formaggio cresca sugli alberi e i bastoncini di pesce siano fatti di pollo.
 
Credono inoltre che i pomodori crescono sottoterra e che la pasta viene dagli animali: questa è l'immagine sconsolante dei bambini europei che emerge da una larga indagine della British Nutrition Foundation su oltre 27.500 bambini della scuola primaria e secondaria nel Regno Unito.

Bambino Mangia

La situazione non è uguale per tutti i bambini: tra quelli oggetto dell'indagine solo una parte non ha la più pallida idea di cosa mangia ogni giorno. Ill quadro dipinto dalla ricerca è significativo. Il 29% non sa cosa sia il formaggio, per il 18% il regno animale è formato quasi solamente da polli e per molti altri da sottoterra escono gli ortaggi più strani.
 
L'indagine faceva parte di un programma più vasto dal nome  "La Settimana del Mangiare sano", organizzata dalla BNF e lanciata dalla HRH The Princess Royal.  Il programma che ha coinvolto più di 1,2 milioni di bambini. Lo scopo era istruirli sull'importanza di un'alimentazione sana, una cucina salutare e sulla provenienza degli alimenti.
 
L'indagine ha messo evidenziato come vi siano idee piuttosto confuse tra gli alunni delle scuole primarie e secondarie in fatto di cibi sani e non sani. Più di tre quarti, il 77% dei bambini della scuola elementare e quasi nove su dieci, l’88% della scuola secondaria sanno che si dovrebbero consumare cinque o più porzioni di frutta e verdura ogni giorno.

Il 67% dei bambini della scuola primaria e l’81% di quelli della scuola secondaria hanno dichiarato di mangiare quattro o meno porzioni di frutta e verdura al giorno. Un altro dato messo in luce dalla ricerca è che un numero allarmante di bambini salta la prima colazione ogni mattina ( numero che aumenta con l’aumentare dell’età dei bambini).

Ben l'8%dei bambini della primaria (5-8 anni) e con un aumento che arrivava al 24%nella fascia di età 11-14 anni e del 32 nella fascia 14-16 anni. Risulta anche che pochi  bambini pranzano a casa tutti i giorni: molti vorrebbero anche cucinare, ma sono altrettanto pochi quelli che ne hanno la possibilità.
 
Attraverso questo sondaggio è emerso che un bambino su cinque, delle scuole elementari, e il 18% degli studenti delle scuole secondarie non hanno mai visitato una fattoria, come spiega Roy Ballam, Education Programme Manager presso la  BNF.  Questo spiega, in parte, perché più di un terzo dei bambini di 5-8 anni di età credono che la pasta provenga dagli animali.
 
Fonte: Sito British Nutrition Foundation


 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information