DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Speciale sicurezza bambini: operazione casa sicura
Speciale sicurezza bambini: operazione casa sicura
Bambini - Articoli
Scritto da Maria Ida Longo     Giovedì 05 Settembre 2013 15:25    PDF Stampa E-mail
BambinaLa casa è il luogo dove tutti noi ci sentiamo al sicuro, liberi e protetti da ogni pericolo: per i più piccini però non sempre è così, infatti, tra pentole e coltelli, detersivi, mobili ed elettrodomestici, il “nido domestico” diventa un posto pieno di insidie, soprattutto per quei bambini che iniziano a gattonare o camminare.

Mamma e papà, adottando piccoli accorgimenti, possono rendere questo luogo sicuramente molto meno pericoloso di quanto in realtà possa essere. Iniziamo scrutando attentamente la casa, spostandoci stanza per stanza e cercando di scovare qualsiasi cosa possa essere una minaccia per la sicurezza dei nostri bambini.

molteplici pericoli si celano per i bimbi in cucina

La cucina

La cucina è il luogo dove si verificano circa un terzo degli incidenti domestici a danno dei bambini: pentole, coltelli e utensili affascinano i più piccini che con la loro voglia irrefrenabile di scoprire, non si fanno di certo problemi a provare quel meraviglioso oggetto tanto luccicante o colorato quanto pericoloso.

Utensili affilati come ad esempio forbici e coltelli, vanno sempre riposti in un luogo sicuro, difficile da raggiungere per il bambino, lo stesso accorgimento vale per i robot da cucina, frullatori e centrifughe. Non potendo frenare il grande esploratore che si cela in ogni bambino, l’ideale sarebbe dedicare un cassetto completamente al piccolo, ovvero riempirlo con strofinacci, presine, qualche cucchiaio di legno e oggetti di gomma o plastica: il bambino sarà felicissimo di scoprirne il suo contenuto e svuotarlo a suo piacimento, senza farsi male e senza frenare la sua voglia di scoprire.

Pentole e padelle se vengono tirate fuori dai mobili non fanno alcun male, al massimo potete sentire un pò di frastuono, ma la cosa più importante è quando queste vengono messe sui fornelli: mai con i manici rivolti verso l’esterno, il bambino potrebbe afferrarli e buttasi addosso il contenuto bollente. L’ideale sarebbe metterli sui fornelli più interni del piano cottura. Quest’ultimo inoltre dovrebbe essere dotato degli appositi dispositivi di sicurezza, che bloccano l’uscita del gas in caso di spegnimento accidentale della fiamma, inoltre, il fornello andrebbe protetto da griglie che impediscono al bambino di bruciarsi.

Il forno è un altro elemento che può causare gravi scottature al bambino, in quanto raggiunge elevatissime temperature e quindi infuoca lo sportello esterno. Ovviamente se è dotato di sportello termoresistente o posizionato (tipo a colonna) ad un altezza impossibile da raggiungere per il piccolo il problema non sussiste.

Il frigorifero generalmente è sempre abbastanza accessibile al piccolo, ciò lo rende pericoloso per il piccolo, in quanto potrebbe afferrare cibi o bevande a lui non adatti o a pezzi molto grandi. Sarebbe buona norma quindi, mettere gli appositi fermi di sicurezza: inoltre, non va dimenticato il congelatore che nella maggior parte delle case e in basso al frigo, quindi estremamente raggiungibile. Il pericolo maggiore è dato dalle parti brinate che potrebbero causare gravi ustioni, da ricordare che il ghiaccio brucia come il fuoco.

Detersivi e spazzatura, altro elemento di pericolo per i più piccini: solitamente posti nello sportello sotto il lavello della cucina sono un irresistibile scatola a sorpresa per il bimbo, attratto dai colori dei vari prodotti non è per nulla intimorito dai cattivi odori e potrebbe pensare di giocarci o di ingerire qualcosa di sporco, nocivo o ancor peggio velenoso.

Il bagno

Il bagno è sicuramente uno dei luoghi che maggiormente attrae i bambini: pieno di colori, boccettine, saponette ma soprattutto l’acqua che è uno dei giochi preferiti dai più piccini: il problema è che aprendo il rubinetto dell’acqua calda il bambino potrebbe scottarsi seriamente, quindi, sarebbe bene la dove non è possibile regolare almeno a 45° la temperatura, monitorare il bambino affinchè non si avvicini alla rubinetteria.

Il water dovrebbe stare sempre chiuso: in commercio ci sono degli appositi fermi che permettono di bloccarne il coperchio impendendone quindi l’apertura da parte del bambino. L’acqua per quanto possa essere pulita resta comunque poco igienica.
Nella vasca da bagno sarebbe bene mettere sempre dei tappetini antiscivolo, per evitare appunto che il piccolo possa scivolare (essendo il fondo liscio e scivoloso, soprattutto se bagnato)  e battere la testa o farsi comunque molto male.

Saponi, profumi e medicine dovrebbero sempre essere riposti negli armadietti che a sua volta verranno chiusi con gli appositi fermi di sicurezza: questo impedisce al bambino di poterli prendere ingerendone il contenuto che potrebbe essere irritante nocivo e anche velenoso: inoltre, non dimentichiamoci dei tappi delle confezioni che essendo molto piccoli potrebbero essere ingoiati o peggio ancora potrebbero rischiare di soffocare il bambino.
Nella vasca da bagno occorre mettere sempre dei tappeti di gomma per evitare che il bimbo scivoli

La cameretta

La cameretta è un luogo molto importante per i bambini, è il loro “regno” bello, colorato e pieno, (anche troppo), di tantissime cose, che spesso non sono compatibili con il bambino, o comunque molto ingombranti che non aiutano il bambino ad avere una facile libertà di movimento e spesso possono essere causa di incidenti, ad esempio: mobili con piccoli pezzi smontabili, o posti uno troppo vicino all’altro e dotati di spigoli molto prominenti.

L’arredamento della cameretta dovrebbe essere molto povero, pochi mobili, preferibilmente non vicino alle finestre e con spigoli arrotondati:mai mettere mobili troppo vicini l’uno con l’altro, il bambino potrebbe cadere e farsi male rimanendone incastrato o sbattendoci contro. Importante è ricordarsi di lasciare un ampio spazio, dove il piccolo può muoversi in libertà e giocare.

Il lettino, preferibilmente, sarebbe da collocare lontano dal termosifone, deve essere semplice, senza  troppe decorazioni o pezzi sporgenti che possano far male al bambino. La distanza tra le sbarre deve essere compresa tra i 6 e i 7,5 cm per evitare che il bambino possa incastrarsi con la testa,le sponde alte almeno 60 cm con quelle laterali scorrevoli deve avere un sistema di fermo di sicurezza, così da impedire al piccolo di muoverle verso l’alto o verso il basso.

Il materasso deve essere alto tra gli 8 e i 15 cm, in fibra naturale e anallergico, non dovrebbe essere più piccolo del fondo del lettino: il cuscino va scelto molto basso (2-4 cm) e con fori di aerazione per consentire al piccolo di respirare bene anche dorme a pancia in giù.

Mouquette e tappeti
sarebbero da evitare se non si ha la possibilità di pulirli ogni giorno e con prodotti antiacaro. Il pavimento deve essere più semplice possibile , non scivoloso, quindi sarebbe buona norma non passare mai la cera per evitare che il bambino possa cadere e ferirsi. Infine il parquet non deve avere  fori o schegge.
Le tende meglio se corte, in quanto se troppo lunghe raccolgono molta più polvere e possono essere un pericolo per i bimbi più vivaci.
Infine le pareti meglio sceglierle con colori vivaci o con i tipici disegni per bambini, questo per dare all’ambiente un aspetto accogliente e colorato e quindi molto gradevole agli occhi dei più piccoli.

Il soggiorno

Il soggiorno è sicuramente uno dei posti dove grandi e piccini passano la maggior parte del loro tempo: mentre per i grandi è un luogo dove sfoggiare oggetti di ogni tipo, quali soprammobili, centrini, tovaglie, televisori stereo ecc, per il piccolo diventa un luogo pieno di insidie, questo perché essendo pieno di oggetti a lui sconosciuti non potrà mai frenare la sua irresistibile voglia di scoperta e anche per il genitore più attento e vigile, questa diventa la “stanza delle preoccupazioni”. Il piccolo ha bisogno di muoversi e di scoprire e i genitori devono poter favorire tutto questo, senza rinunciare comunque a sfoggiare i loro oggetti preferiti, magari eliminando solo i più pericolosi o spostandoli in un luogo più sicuro.

Soprammobili fragili o pesanti devono essere tenuti fuori dalla portata dei più piccoli, in quanto rappresentano un pericolo per il bambino che cercando di afferrarli, potrebbe romperli e ferirsi con i cocci o il vetro o tirarseli in testa: non dimentichiamoci, inoltre,  i vari centrini che spesso vengono posti sotto di questi, con pizzi o merletti sporgenti, facilmente acciuffabili per il bambino.

Particolare attenzione va prestata anche alle lampade da tavolo, che nonostante siano posizionate in alto, non bisogna dimenticare i cavi della corrente che possono essere tirati al bambino trascinandosi dietro l’oggetto.

Televisione e stereo andrebbero messi su mobili fermi e più in alto possibile da evitare assolutamente i carrelli, questo per evitare che il bambino li spinga potendo cadere o peggio ancora si aggrappi e se li tiri addosso  andranno evitati i carrelli, a cui il bambino potrebbe aggrapparsi con il rischio di cadere, ma posizionati su mobiletti stabili o spostati in alto. Per quanto riguarda l’impianto elettrico di tali dispositivi elettrici, è consigliabile predisporre delle canaline per i fili e per i cavi, questo per evitare che il bambino inciampi con essi rischiando di tirarsi dietro l’apparecchio.

Tavoli e spigoli: se  in casa sono presenti tavolini e mobiletti bassi a livello della testa del bambino, con angoli ben affilati, si possono usare gli appositi paraspigoli in gomma, facilmente reperibili nei negozi della prima infanzia.

Altri pericoli presenti in casa per i bambini possono essere:

Le piante
, che in base alla loro posizione potrebbero rappresentare un pericolo per il piccolo, perché potrebbe rovesciarsele addosso, oppure, attirato da fiori colorati e foglie potrebbe essere spinto da un irrefrenabile voglia di assaggiarle: ricordiamoci che molte piante possono essere altamente tossiche.

Le porte a vetri andrebbero rivestite con pellicole trasparenti, che in caso di accidentale rottura trattengono il vetro ed evitano quindi che cada addosso al bambino che potrebbe ferirsi in maniera molto grave.

Se la casa possiede balconi e balconcini è bene valutare gli spazi tra le ringhiere, ma è anche importante alzare la balaustra con una rete che impedisca al bambino di gettare oggetti di sotto e di potersi sporgere troppo eliminando così il pericolo di caduta. Importantissimo ricordarsi di eliminare i vasi di fiori lungo la ringhiera sui quali il bambino potrebbe arrampicarsi.

Particolare attenzione va prestata alle prese di corrente, il bambino potrebbe infilarci le dita o altri oggetti: il consiglio è quello di acquistare appositi accessori da applicare sulla presa quando non viene utilizzata, inoltre, si possono installare le prese di sicurezza a norma CE, realizzate in modo tale da prevenire questo tipo di incidenti.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information