DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Le sgridate dei genitori fanno diventare i bambini depressi
Le sgridate dei genitori fanno diventare i bambini depressi
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Lunedì 09 Settembre 2013 14:45    PDF Stampa E-mail
bambiniLe sgridate dei genitori, e gli insulti feriscono i bambini e ragazzi e li fanno sentire inadeguati e inutili: gli psicologi americani sono convinti che questi metodi educativi non siano efficaci e risultano essere anche controproducenti. Affermano inoltre che danno il risultato opposto di quello sperato dai genitori, complicando i problemi dei figli. 
 
Le University of Pittsburgh e University of Michigan hanno condotto uno studio congiunto, che è stato pubblicato sul sito della rivista "Child Development".  I ricercatori hanno seguito 976 famiglie con entrambi i genitori in casa, e figli di età compresa fra 13 e 14 anni.
 
Genitori Sgridano Figli

Il 45% delle madri e il 42% dei padri hanno ammesso di aver usato la “disciplina verbale” (urla e a volte insulti) durante l’ultimo anno. 
 
In seguito i ricercatori sono andati a verificare gli effetti sui figli, scoprendo che quelli soggetti alle sgridate avevano sviluppato problemi maggiori rispetto agli altri nel corso dell’anno successivo: liti con i compagni, difficoltà nel rendimento scolastico, bugie ai genitori e sintomi di depressione. 
 
Il motivo, secondo gli autori dello studio e i colleghi, sta nel fatto che i bambini e gli adolescenti stanno costruendo la loro personalità e le urla dei genitori, e peggio ancora gli insulti, li feriscono, li fanno sentire inadeguati e inutili. 
 
Il risultato è l’opposto di quello desiderato, perché da una parte l’autostima dei figli precipita, e dall’altra aumentano le loro reazioni di rifiuto. 
 
Se i ricercatori americani hanno ragione, quali strumenti restano ai genitori per educare i figli? La più efficace punizione rimane quella di privarli di cose che vorrebbero (la televisione o le chiavi del motorino). 
 
Questi atti vanno solo spiegati con calma, per far capire la connessione tra il comportamento sbagliato e la punizione. Anche il potere della convinzione verbale è molto forte, quando viene esercitato da un adulto stimato e rispettato. Il discorso pacato di una persona amica e responsabile, vale più di qualunque sgridata o sculacciata. 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information