DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più? Lettera aperta di una madre a un pidocchio
Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più? Lettera aperta di una madre a un pidocchio
Bambini - Articoli
Scritto da Eva Forte     Lunedì 16 Settembre 2013 12:40    PDF Stampa E-mail
Pidocchi ogoCi risiamo, con l'apertura della scuola sono tutti li, pronti ad abbracciarci e coccolarci a modo l'oro per tutto l'anno scolastico. Non stiamo parlando dei compagnetti di classe o degli insegnanti, ma dei fastidiosi pidocchi già pronti a rifarsi vivi sulle teste dei nostri figli e non solo!

Come lessi tempo fa non ricordo dove, il pidocchio è un animale democratico e quindi non guarda in faccia proprio nessuno: ricchi e poveri, puliti e sporchi, grandi e piccini... a loro vanno bene tutti!

Pidocchi Paranix
E se un tempo il loro arrivo era previsto in primavera, per una breve incursione sulle teste delle scolaresche, adesso si fanno vivi tutto l'anno, anche con il freddo invernale e così non possiamo veramente mai abbassare la guardia.

Se ci dovesse capitare, a parte il fastidio dell'invasione, dobbiamo stare sereni e procedere con i trattamenti di rito. Bravissimi i genitori che avvisano la cerchia di amici, così da bloccare l'infestazione sul nascere. Ottimo infatti agire tutti insieme, soprattutto quanto i pidocchi si presentano in classe.

Perchè contro i pidocchi combattere da soli non serve, e solo debellandoli tutti insieme non si rischia (o si rischia meno) di riaverli di nuovo in casa propria.

Come ci comportiamo? Per prima cosa giochiamo d'anticipo utilizzando i prodotti preventivi, cercando di evitare quelli troppo forti e prediligendo quelli naturali. Trovate in commercio anche oli essernziali o spray a base natuarale da utilizzare a ogni lavaggio o anche la mattina prima di uscire. Su questa prevenzione ci sono pareri discordanti, ma nel dubbio... meglio farli!

Insistiamo poi con i bambini a non far indossare oggetti e abbigliamenti altrui, anche se poi già il mettere il giaccone vicino agli altri può portare in casa i piccoli animaletti... ma anche qui meglio un attenzione in più che una in meno.

Se poi il destino vuole che i piccoli infestatori si affezionino alle nostre teste, bisogna agire subito armati di shampoo apposito (oggi troviamo anche spray e spume) e il mitico pettinino per togliere le bestiacce e soprattutto le uova! E arriviamo così alla parte più noiosa e che se fatta male rischia di far ricominciare tutto da capo solo dopo pochi giorni.

Fare lo shampoo da solo non serve a molto, perchè le lendini non sempre vengono eliminate così, ed è quindi sempre meglio toglierle tutte con il pettine. Esistono anche vari prodotti che agevolano il distacco dal capello, da mettere come balsamo dopo il trattamento vero e proprio.

Si consiglia poi di rifare il trattamento da zero dopo una settimana, per scongiurare la preenza di eventuali uova che si andranno a schiudere riaprendo le porte al problema.

Altra cosa importante, lavare bene tutto quello che entra in contatto con i capelli: pettini, cerchietti, fasce, cappelli ma anche cappotti, sciarpe, lenzuola e via dicendo. Se sono cose non facilmente lavabili, come ad esempio i peluches, potete chiuderle nei sacchi e metterli in congelatore o comunque lasciati chiusi in posti lontani dai bambini. Dopo 15 giorni potrete riusare tutto senza problemi.

Ricordiamo che il pidocchio vive solo se riesce a succhiare il sangue dal cuoio capelluto, se vi rimane lontano per oltre due giorni muore. Non salta e non vola, si passa quindi da testa a testa solo con il contatto diretto o mettendo prodotti contaminati. Le uova invece rimangono vitali più a lungo, fino a due settimane.

Detto ciò, controllate sempre bene tutta la famiglia a ogni segnalazione di pidocchi, o anche se vedete che il bambino si gratta. I punti di maggiore concentrazione sono la nuca e dietro le orecchie. Non esagerate con i trattamenti, fateli solo in caso di sicura presenza dei pidocchi.

 
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Marzo 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 9 1 2 3
week 10 4 5 6 7 8 9 10
week 11 11 12 13 14 15 16 17
week 12 18 19 20 21 22 23 24
week 13 25 26 27 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 728 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information