DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Come proteggere i bambini dagli incidenti domestici
Come proteggere i bambini dagli incidenti domestici
Bambini - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Venerdì 04 Ottobre 2013 12:45    PDF Stampa E-mail
Bimbo DormeSono tante le insidie, per i più piccoli, che si nascondono tra le mura domestiche e sarebbe un bene che ogni mamma e ogni papà adottasse alcune accortezze. Questo è l'appello che arriva dagli esperti dell'Istituto per la salute del bambino e dell'adolescente (Isba) dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.
 
In occasione di un convegno, "Un mondo sicuro per i nostri bambini", svoltosi a Roma, gli esperti hanno realizzato un vademecum sull'argomento.
 
Bambini Giocano

Il luogo più insidioso della casa è il bagno: gli esperti raccomandano di non lasciare mai i bambini da soli nella vasca, per il pericolo di annegamento (bastano 5 cm d'acqua), utilizzare tappetini antisdrucciolo e di tenere in bagno solo gli elettrodomestici strettamente indispensabili, posizionandoli su ripiani o dentro armadietti inaccessibili ai più piccoli. 
 
Tenete fuori della portata dei bambini oggetti spigolosi o taglienti come forbici, lime e lamette da barba. 
 
In cucina è bene ricordare di staccare sempre dalla spina i piccoli elettrodomestici, che possono causare folgorazioni e bruciature, quando si cucina utilizzare i fornelli più interni, evitare di usare tovaglie che pendono abbondantemente dal tavolo e non travasare mai sostanze tossiche in contenitori alimentari.
 
Assicuratevi che la porta del forno sia in vetro termoisolante o dotata di una piastra supplementare in acrilico. 
 
Per la camera da letto: non addossate sedie o tavolini alla finestra, evitate scaffalature e cavi di prolunga non fissati al muro. I letti a castello sarebbero da evitare o almeno dotateli di barre laterali contro la caduta. 
 
I bambini sotto i 6 anni non dovrebbero mai dormire nella parte alta di un letto a castello. Ganci a molla applicati dietro le porte impediscono che i bimbi si schiaccino le mani tra la porta e lo stipite. 
 
Nella camera dei bambini non installate lampade che possono ribaltarsi o surriscaldarsi. 
 
In balcone, verificate che le sbarre della ringhiera non siano orizzontali e quindi scalabili. Se verticali, che siano abbastanza strette da non permettere al bambino di infilarci la testa. 
 
Verificate inoltre che non ci sia alcun oggetto che possa fare da gradino per una “scalata”. 
 
La culla del neonato non deve essere riempita di giocattoli e quando dorme non fategli indossare catenelle, braccialetti o ciondoli. 
 
Non lasciate mai il bimbo da solo né sul piano di appoggio che utilizzate per cambiarlo né nella vasca del bagnetto, neanche per un solo istante. 
 
In tutte le altre stanze, non lasciate assolutamente a portata di bambino monete, bottoni, caramelle, batterie, penne e altri oggetti di piccole dimensioni che potrebbe accidentalmente ingerire. Ricoprite gli spigoli dei mobili con paracolpi. 
 
 L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha realizzato uno studio dettagliato dell’attività del pronto soccorso analizzando gli accessi dei bambini che sono 22.760, nell’arco di 6 mesi (luglio-dicembre 2011). 
 
Dall’indagine è emerso che più di un bambino su 10 arriva in ospedale con diagnosi di “incidente”. La maggior parte è di sesso maschile. La caduta è la modalità di incidente più comune in età pediatrica. 
 
Alle cadute di qualsiasi tipo seguono gli urti, i traumi sportivi, gli incidenti stradali, le pallonate, gli schiacciamenti, lo scivolamento in piscina o nella vasca e le aggressioni.
 
Il 78,6% dei bambini ha riportato un trauma, il 12,4% ferite, il 5,9% ha inalato o ingerito corpi estranei, 1,7% è rimasto vittima di intossicazioni, l’1% di ustioni e lo 0,4% di morsi di animali.
 
Gli incidenti domestici causano ogni anno in Europa circa 40mila vittime di ogni età e un milione di ricoveri. Tra queste, in Italia, si contano oltre 100 bambini.
 
La seconda causa di morte è l'annegamento. Seguono i traumi da caduta e al quarto posto le ustioni, poi il rischio di avvelenamento, quinto nella classifica delle cause di morte, è maggiore tra i bambini più piccoli a causa della loro grande curiosità nell'esplorare l'ambiente circostante.
 
Per gli adolescenti il rischio di avvelenamento è invece legato all'assunzione di alcol. All'ultimo posto il soffocamento, principalmente entro i primi 12 mesi di vita. 
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Marzo 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 9 1 2 3
week 10 4 5 6 7 8 9 10
week 11 11 12 13 14 15 16 17
week 12 18 19 20 21 22 23 24
week 13 25 26 27 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 808 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information