DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Creato il seggiolino auto salva-bimbi
Creato il seggiolino auto salva-bimbi
Bambini - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Mercoledì 09 Ottobre 2013 09:21    PDF Stampa E-mail
BambinoRosella Palomba del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) racconta con entusiasmo del seggiolino fatto apposta per non dimenticare i bambini in auto, messo a punto dai ragazzi dell’Isis Fermi di Bibbiena, questa invenzione si è aggiudicata il primo posto alla quarta edizione di "InvFactor-anche tu genio!". 
 
La competizione è per studenti inventori, organizzata dall’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Consiglio nazionale delle ricerche (Irpps-Cnr) con la rappresentanza in Italia della Commissione europea. 

Seggiolino Salva-bimbo
Ogni anno, partecipano a questa gara decine di scuole italiane e si cerca di scovare giovani talenti con il pallino per le invenzioni. Molti, tra i 42 progetti in gara, i temi toccati dai giovani Archimede: il risparmio energetico, il riciclo, la tecnologia e la sostenibilità ambientale, il diritto dei bambini a mandare un Sos quando è in gioco la loro vita.
 
L’invenzione si è aggiudicata il primo premio nel concorso “InvFactor-anche tu genio!” e non è escluso che venga presa in considerazione da aziende del settore per essere posta in vendita. Premiato per il suo funzionamento, ma anche per l’attenzione ai fatti di cronaca, il seggiolino per non dimenticare i bambini in macchina.
 
Si tratta, spiega la coordinatrice del concorso nazionale, di un seggiolino che può funzionare in autonomia, oppure integrato all’impianto dell’auto, si attiva, quando il motore viene spento e la portiera del guidatore viene aperta. 
 
Prima abbassando i finestrini (la maggior parte dei decessi infantili in automobile, infatti, avviene per soffocamento), poi facendo lampeggiare le quattro frecce e suonando il clacson. Se ancora non fosse abbastanza per carpire l’attenzione del genitore, cominciando a mandare una serie di messaggi a un numero di telefono. 
 
Una tecnologia semplice, ma capace di salvare tantissime vite. Al secondo posto, l’inductive desk realizzata dall’Itis Fermi di Roma: una scrivania a induzione magnetica in grado di ricaricare gli oggetti elettronici che vi vengono posati sopra. 
 
Un’invenzione totalmente wireless che sarebbe molto utile non solo in casa, ma anche nei ristoranti. Tra i vincitori, anche il recupero dei materiali del territorio di appartenenza con il progetto Pet cave e mosaici delle studentesse dell’Iis Marconi Galletti di Domodossola che, oltre al terzo posto, si è aggiudicato anche il premio per la creatività femminile. 
 
Grazie alla scoperta di un nuovo materiale edilizio sostenibile, creato con gli scarti delle polveri di marmo, provenienti dalle cave dei loro territori, e dalle bottigliette di Pet. 
 
Le ragazze sono riuscite a realizzare un materiale totalmente nuovo, a basso costo e impatto ambientale, da cui si possono anche ottenere pezzi da usare come mosaico e rivestimenti.
 
La ricercatrice del Cnr incita i ragazzi dicendo di  prendete come modello Steve Jobs, lo dice ai ragazzi quando si parla di riuscire a mettere in commercio le proprie invenzioni. 
 
Per riuscire a sfondare non basta avere un’idea, ma bisogna trovare i fondi per realizzarla, per riuscire a prenderli, bisogna essere in grado, in primo luogo, di comunicarla. Forse anche per questo, il fondatore della mela morsicata sembra il modello più adeguato. 
 
Non basta più essere scienziati e ricercatori. I ragazzi devono diventare manager delle proprie idee. Nonostante le ottime idee degli scienziati (junior e senior), l’Impresa nazionale resta sempre un pò sorda. Non solo per via della crisi, ma anche per la poca propensione a investire nell’innovazione. 
 
Per questo ai giovani scienziati consigliamo di diventare padroni di altre lingue e, se possibile, di trascorrere tempo in scuole straniere. In modo di allargare il giro delle opportunità che, in Italia, purtroppo si trovano ancora fino a un certo punto.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 882 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information