DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Pediatri preoccupati per l'eccessiva pigrizia degli adolescenti
Pediatri preoccupati per l'eccessiva pigrizia degli adolescenti
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Giovedì 21 Novembre 2013 14:48    PDF Stampa E-mail
Sport La Società italiana di pediatria ha svolto un'indagine, dal nome "Abitudini e stili di vita degli adolescenti 2012", questa ha rivelato che gli adolescenti italiani sono diventati più sedentari: già dalla scuola primaria, i bambini si allontanino dall’attività fisica.
 
Il presidente della Sip Giovanni Corsello ha commentato la ricerca dichiarando che una regolare attività fisica e motoria in età evolutiva, insieme alle corrette abitudini alimentari, sono uno strumento decisivo di prevenzione della salute per le future generazioni. Emerge anche che più cresce l’età e meno è lo sport che viene praticato, le abitudini sono cambiate e si utlizza di più lo smartphone ed il computer. 
 
Bambini sport

La sedentarietà porta a patologie come le malattie cardiovascolari, e tante altre patologie legate proprio alla pigrizia. Secondo i dati della Sip, sono 1,9 milioni i morti per inattività fisica, sono 2,6 milioni le vittime dell’obesità.
 
I pediatri della Società italiana di pediatria temono rischi per la salute di un'intera generazione: il problema stà nel cosiddetto "drop out" (abbandono precoce) che comincia già a 11 anni. 
 
A 15 anni meno di un ragazzo su 2 pratica attività sportiva continuativa, a 18 la pratica poco più di uno su 3, i tassi di sedentarietà nel nostro Paese sono tripli rispetto a quelli delle altre nazioni europee. 
 
Gli unici in controtendenza sono i bambini dai 6 ai 10 anni: questa fascia d’età ha guadaganto in 10 anni oltre 5 punti percentuali, passando dal 48,8% di ragazzini che fa attività fisica continuativa al 54,3%. 
 
I più piccoli hanno guadagnato il primato dei più sportivi del Belpaese: quasi 6 su 10 (57%) praticano uno sport in maniera continuativa, in testa nuoto e danza, percentuali che non si registrano in nessun’altra età della vita. 
 
Segno che le campagne anti-obesità per favorire stili di vita corretti, portate avanti da istituzioni, pediatri, scuola, con il coinvolgimento dei genitori, stanno dando i loro frutti. 
 
A preoccupare i pediatri non è solo l’abbandono della pratica sportiva in età preadolescenziale e adolescenziale, ma l’elevato numero di sedentari assoluti cioè coloro che non praticano né sport (in maniera continuativo o saltuaria che sia) né alcuna attività fisica. 
 
Ancora una volta il dito viene puntato contro le nuove tecnologie: come ha messo in luce l’indagine Sip, i teenager trascorrono da 3 a 4 ore al giorno davanti a uno schermo: tv, computer o smartphone. 
 
Studi svolti in alcune città italiane hanno evidenziato due principali motivi di abbandono delle attività sportive: eccessivo impegno richiesto dallo studio (56,5%) e le modalità di svolgimento dell’attività fisica (fare sport è venuto a noia, costa troppa fatica e gli istruttori sono troppo esigenti.
 
Antonio Correra, consigliere nazionale Sip dichiara che per riavvicinare gli adolescenti all’attività fisica e sportiva bisogna offrire loro nuovi stimoli, l’agonismo esasperato, le aspettative e le pressioni eccessive, rischiano di allontanare i giovani dallo sport. 
 
Secondo Correra sarebbe utile valorizzare di più l’attività fisica anche non strutturata e la pratica sportiva non agonistica e questa è una sfida che coinvolge le società sportive.
 
Il ruolo centrale rimane quello della scuola, soprattutto in quella media e superiore  dove lo sport dovrebbe essere favorito ed incentivato, mentre oggi è considerato una perdita di tempo che toglie spazio ad altre attività più importanti. 
 
L’educazione fisica è parte integrante dello sviluppo psicofisico degli adolescenti: lo sa bene la Francia che dedica a questa attività il 15% dell’orario complessivo scolastico, percentuale che scende al 7% per gli scolari italiani. 
 
Un terzo dei Paesi europei sta lavorando oggi a riforme che riguardano l’educazione fisica con interventi di vario tipo volti ad aumentare l’orario minimo, diversificare l’offerta, promuovere la formazione di coloro che la insegnano.  
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 1004 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information