DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Sgridare ai bambini è grave come picchiarli
Sgridare ai bambini è grave come picchiarli
Bambini - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Sabato 08 Marzo 2014 19:07    PDF Stampa E-mail
ABusi MinoriUna ricerca condotta dalla University of Pittsburgh in dieci scuole medie, nell’arco di due anni ha dimostrato che le sgridate producono insicurezza, risentimento e portano i bambini a scegliere proprio i comportamenti che i genitori vorrebbero evitare.

Nello stesso tempo era in corso anche uno studio che riguardava le punizioni fische, che ha permesso di comparare i dati, gli autori sono rimasti sorpresi, notando che c'erano molti punti di contatto.

Sgridare bambino

Le sgridate fanno male quanto le sculacciate
e causano insicurezza e risentimento, che portano i bambini a scegliere, come reazione, proprio i comportamenti che i genitori vorrebbero evitare.

Secondo la ricerca, gli abusi verbali sono le urla, gli insulti e tutti gli usi della voce fatti a scopo disciplinare, questi non risolvono i problemi comportamentali, ma piuttosto li aggravano.
I bambini che li subiscono avranno dei sintomi della depressione e spesso in reazione assumono atteggiamenti vandalici, antisociali e aggressivi: tutti i comportamenti comuni anche alle reazioni dei piccoli che vengono sottoposti a punizioni e abusi fisici.

Una volta subito, l’abuso non si dimentica e i risultati negativi si vedono soprattutto quando il bambino cresce ed entra nella fase dell'adolescenza. Ming-Te Wang, assistente professore di psicologia alla School of Education della University of Pittsburgh, spiega che dai risultati ottenuti si capisce che gli effetti delle disciplina verbale sono molto simili a quelli della disciplina fisica.

Gi effetti di lungo termine diventano visibili negli adolescenti sottoposti a questo trattamento, anche se poi sostieni il tuo bambino, il risutato è comunue negativo.

I figli devono essere guidati, quando non ascoltano i genitori, vanno richiamati, ma gli autori consigliano di usare un approccio diverso, bisogna comunicare con i bambini mettendosi sullo stesso piano, spiegando loro in maniera razionale le preoccupazioni dei genitori e i loro motivi.

Ci vogliono regole, e l’auto­revolezza per farle rispettare mentre og­gi il genitore non si senta autorizzato a usa­re le regole. Non crede che le re­gole aiutino, meglio parlare, spiegare.

Invece le regole so­stengono noi e i nostri figli, sen­za regole i ragazzi non sanno co­me comportarsi e i genitori, abi­tuati a trattare su tutto, sono so­vraffaticati.


 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

mattia_gennaro.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information