DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Un quarto degli adolescenti rischia la dipendenza da smartphone
Un quarto degli adolescenti rischia la dipendenza da smartphone
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Mercoledì 23 Aprile 2014 12:10    PDF Stampa E-mail
AdolescentiLa "nomofobia" (da "no mobile") è il desiderio irrefrenabile di controllare il proprio profilo Facebook o i messaggini di What'sApp ed è una dipendenza che potrebbe contagiare un quarto degli adolescenti. 
 
A confermarlo è uno studio della National Information Society Agency sudcoreana, secondo cui chi ha  questa dipendenza può arrivare a usare il dispositivo per cinque ore e mezzo al giorno.

Adolescente con smartphone
Anche il telefonino rappresenta uno strumento tecnologico di crescente utilizzo che, come dimostrano recenti e numerosi studi, è anche un oggetto verso il quale si può sviluppare una vera e propria forma di dipendenza. 

Con la crescita del numero e dei modelli di cellulari e dei servizi offerti attraverso il telefonino, si assiste infatti all’incremento di casi di quella che, in alcuni paesi, è già diventata una “malattia sociale” e che è stata definita “telefonino-dipendenza”, “cellularomania” o “cellulare-addiction”. 
 
Il sito di Scientific American, spiega che la ricerca si basa su 15600 utilizzatori di età compresa tra 10 e 54 anni, e ha trovato che in media l'utilizzatore sudcoreano sta al telefono per quattro ore. 
 
La percentuale di adolescenti dipendenti trovata è doppia rispetto allo scorso anno ed è superiore a quella condotta dal municipio di Seul, dove la percentuale di adolescenti a rischio è risultata del 16%. 
 
La minaccia è considerata molto seria dalle autorità e il governo ha già imposto un coprifuoco ai principali giochi on line per impedire che gli under 16 li usino di notte, ora potrebbero estenderlo ai giochi per cellulari, e diffondere app che limitino l'utilizzo degli smartphone, oltre che introdurre l'argomento nelle scuole.
 
Già da tempo, smartphone e tablet sono nel mirino dei medici e ricercatori, per le possibili conseguenze che potrebbero avere sugli adolescenti che, ormai, non riescono davvero più a separarsi dai loro dispositivi, tanto da parlare di vera e propria dipendenza.
 
I possibili danni e conseguenze sono sul ciclo sonno/veglia, disturbi legati alla vista e all’eccessiva esposizione ai monitor e display luminosi.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Settembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 35 1
week 36 2 3 4 5 6 7 8
week 37 9 10 11 12 13 14 15
week 38 16 17 18 19 20 21 22
week 39 23 24 25 26 27 28 29
week 40 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

mattia_gennaro.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information