DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Il dolore nei neonati si cura con le coccole di mamma e papà
Il dolore nei neonati si cura con le coccole di mamma e papà
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Lunedì 01 Settembre 2014 15:45    PDF Stampa E-mail
mamma e bimboLa scienza ha confermato che carezze, baci e coccole sono alla pari degli analgesici per il vostro bambino: lo studio è del gruppo di lavoro sulla Neonatologia della Cochrane Collaboration (la rete internazionale no profit che riassume i risultati degli studi prodotti su un dato argomento). 
 
La ricerca è stata effettuata tramite una revisione di 19 studi, su oltre quasi 1.600 neonati e suggerisce che un abbraccio speciale, della mamma, del papà o di un altro caregiver, può essere una risorsa alternativa se l’uso di analgesici è controindicato o complicato.
 
Mamma e neonato

Esistono anche situazioni di dolore che non hanno nulla a che fare con semplici iniezioni o prelievi, ma derivano da malattie, interventi o procedure invasive, ma anche in questi casi le tecniche dolci possono aiutare.
 
Lo spiega Paola Lago, pediatra neonatologa e anestesista presso l'Azienda ospedaliera di Padova, nonchè responsabile del Gruppo di studio su Analgesia e Sedazione della Società italiana di neonatologia.
 
Paola Lago afferma che oggi sappiamo che il dolore acuto e ripetuto, soprattutto nel neonato pretermine, causa alterazioni fisiologiche, comportamentali, ormonali che possono generare problemi anche di lungo periodo. 
 
Come si deve procedere nello specifico? Si integrano interventi di carattere ambientale, succhiotto con saccarosio, allattamento e tecniche di distrazione (comprese le carezze e il seno della mamma) con i farmaci, si cerca di ottenere un effetto sinergico sul controllo del dolore e sullo stress. 
 
I farmaci che si possono usare, in base all'intensità e al tipo del dolore, sono il paracetamolo, antinfiammatori non steroidei (FANS) e oppiacei, con particolari cautele visto che si tratta di bambini e neonati.
 
A partire dalla fine degli anni ’80 i medici sanno che si devono occupare del dolore nel neonato perchè, nato a termine o prematuro, può percepire il dolore. 
 
In Italia i primi studi risalgono a 25 anni fa e il primo manuale della Società Italiana di Neonatologia è del 2004.
 
Come si può riconoscere il dolore nei più piccoli? Esistono scale adottate dalla comunità scientifica internazionale, diverse per età, per nati a termine o prematuri. 
 
Si considerano i parametri vitali (frequenza cardiaca, respiratoria, saturazione di ossigeno) e parametri comportamentali (espressioni del viso, postura, tipo di pianto). 
 
Il bambino sa farsi capire benissimo con chi sa osservarlo e dare misura e valutazione alla sofferenza è il primo passo per contrastarla.
 
Il sistema nervoso centrale del neonato è funzionalmente e anatomicamente preparato per percepire il dolore: ha un apparato sensoriale per la nocicezione che funziona, ma non sa mettere in atto meccanismi fisiologici di difesa anche semplici (come facciamo quando sfreghiamo la parte dolorante dopo aver preso una botta). 
 
Stimolazioni diverse da quelle dolorose possono attenuare la percezione del dolore, e questo è il principio su cui si fondano le tecniche non farmacologiche di controllo del dolore: distrazione o altri stimoli in competizione con quelli dolorosi nel raggiungere la corteccia cerebrale.
 
La semplice puntura del tallone per lo screening metabolico per le malattie ereditarie che quasi tutti i neogenitori hanno avuto modo di sperimentare: si punge il tallone del bambino per ottenere un piccolo campione di sangue da analizzare e quando possibile si chiede alla mamma di attaccare il piccolo al seno, un sistema efficace per la singola procedura, meno se si deve ripetere lo stimolo doloroso.
 
Purtroppo i neonati, soprattutto se prematuri, possono essere esposti a diverse manovre come iniezioni, prelievi, posizionamento di cateteri, intubazione, ventilazione, rachicentesi o altro. 
 
Il dolore acuto e ripetuto, soprattutto nel neonato pretermine, causa alterazioni fisiologiche, comportamentali, ormonali che possono causare problemi anche di lungo periodo.
 
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 674 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information