DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Un robot si prende cura dei neonati prematuri
Un robot si prende cura dei neonati prematuri
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Venerdì 07 Novembre 2014 15:22    PDF Stampa E-mail
Bambino PrematuroFondazione Vodafone e Fondazione Ca’ Granda Policlinico hanno presentato a Milano il progetto “Il robot e la carezza”: il reparto di neonatologia della clinica Mangiagalli si è dotato di un robot che si prende cura dei neonati.
 
Il progetto è un sofisticato sistema robotizzato che assicura preparazioni farmacologiche più sicure e permette agli operatori di avere più tempo da dedicare alla cura dei neonati pramaturi. Il finanziamento di questo sistema robotizzato è avvenuto grazie all’iniziativa Ricarica Insieme, a cui hanno partecipato i clienti Vodafone. 
 
Bambino Nato Pretermine

Per ogni euro donato dai clienti, Fondazione Vodafone ha contribuito con un ulteriore euro, per un totale di 600 mila euro interamente devoluti al progetto.
 
Alex Zanardi, presidente della Fondazione Vodafone ha spiegato che questo progetto conferma il loro impegno a promuovere una società civile più inclusiva e accessibile, che grazie alla tecnologia è in grado di dare una possibilità in più a chi ne ha bisogno.
 
Fabio Mosca, direttore della Neonatologia e della Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico, ha spiegato che ogni anno vengono effettuate nella Neonatologia della Clinica Mangiagalli circa 125.000 terapie farmacologiche. 
 
Disporre di un sistema robotizzato per la preparazione di queste terapie permette di azzerare l'errore umano e consente agli infermieri di utilizzare il tempo risparmiato in pratiche assistenziali più utili.
 
Giovedì 6 novembre si è tenuta la presentazione ufficiale del progetto presso l’Aula Magna della Fondazione Ca’ Granda Policlinico. 
 
L'evento è stato celebrato da medici, personale ospedaliero e addetti ai lavori ma anche da semplici clienti Vodafone invitati dalla Fondazione dato che il progetto è stato parzialmente finanziato grazie all’iniziativa "Ricarica Insieme". 
 
Per ogni euro donato dai clienti, attraverso le apposite ricariche da 20 euro, la Fondazione ha contribuito con un ulteriore euro, per un totale di 600.000 euro interamente devoluti ad Aistmar Onlus.
 
Questo è un sistema completamente robotizzato già diffuso nel mondo (una decina gli esemplari) che rappresenta una nuova frontiera nella medicina ospedaliera e consente di preparare terapie in condizioni di assoluta sterilità e con un margine di errore inferiore a quello umano. 
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information