DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Nel latte materno ci sono le staminali e servono per lo sviluppo del bambino
Nel latte materno ci sono le staminali e servono per lo sviluppo del bambino
Bambini - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Venerdì 14 Novembre 2014 15:14    PDF Stampa E-mail
allattamento picIl latte materno può essere la nuova fonte di cellule staminali multipotenti che sanno trasformarsi in diversi altri tipi di cellule specializzate, sono del tutto simili a quelle embrionali.

Nel latte materno sono presenti le staminali ed hanno una precisa funzione: integrarsi nel corpo di chi lo assume e svolgere un ruolo attivo nello sviluppo dei diversi tessuti che compongono il corpo, lo ha scoperto la ricercatrice Foteini Hassiotou, della University of Western Australia.

 
Allattamento Al Seno2

La sua ricerca è stata presentata nelle scorse settimane in occasione del "National Breastfeeding and Lactation Symposium" di Londra.

Le staminali sono cellule che, potenzialmente, se opportunamente guidate possono trasformarsi in qualsiasi tessuto del corpo umano. Negli ultimi anni la ricerca su di esse si è intensificata, oggi, seppur per poche malattie, esistono efficaci trattamenti a base di staminali.

Con il termine staminale non si intende una sola tipologia di cellula: più si sono migliorate le tecniche di indagine molecolare e più se ne stanno scoprendo di differenti tipi.

Circa 5 anni fa sono state identificate alcune staminali proprio nel latte materno, ma sino ad oggi però mai nessuno era riuscito a seguirne il percorso e a verificarne la loro effettiva funzione.

I ricercatori della University of Western Australia hanno creato dei topi contenenti un gene, dal curioso nome Td-Tomato, capace di donare alle cellule colore rosso se sottoposte a fluorescenza.

Le femmine così modificate sono state messe nelle condizioni di allattare topi non modificati, è stato così possibile seguire le cellule staminali all'interno dei piccoli.

Dalle analisi dei ricercatori australiani è emerso che nei topi ormai diventati adulti erano presenti, circolanti a livello sanguigno, alcune cellule originarie del latte materno.

Questo indica che queste cellule, quando ingerite dal piccolo alimentandosi al seno della madre, raggiungono l'intestino e vengono regolarmente assorbite.

Attraverso un'altra particolare tecnica è stato possibile visualizzare l'effettiva funzione di queste cellule: nei topi adulti le cellule derivate dalle staminali del latte sono state trovate sia nel cervello, a dare neuroni, sia nel fegato a formare epatociti.

Il latte materno è fonte di grassi, proteine, carboidrati, fattori in grado di stimolare al meglio il sistema immunitario del neonato e anche di cellule staminali.

L'origine di almeno alcune di queste cellule sarebbe il tessuto epiteliale della mammella, ma sui fattori che le attivano, sul loro possibile ruolo nei neonati e su una loro applicazione nella medicina rigenerativa, per ora si sono fatte solo ipotesi.

Per Hassiotou il latte materno potrebbe davvero essere una nuova fonte di staminali da testare nella clinica, per di più con caratteristiche molto simili a quelle embrionali.

Il latte è infatti molto semplice da ottenere, ma esistono fonti ancora più semplici e forse più ricche di cellule staminali come il sangue placentare e il tessuto adiposo.
I risultati dello studio sono stati pubblicato su "Stem Cells".

I ricercatori australiani sostengono inoltre che, in quello che potrebbe divenire presto l’oro bianco della medicina, di staminali multipotenti ve ne sarebbero in grande quantità.

Non si trattta di un semplice nutrimento per il bambino, una sorgente rigenerativa, le staminali che hanno trovato possono diventare cellule di tessuto osseo, cartilagineo, adipose, pancreatiche, epatiche, del cervello, del cuore.

Le ghiandole mammarie fungerebbero da placenta dopo la nascita, producendo queste cellule tanto importanti per il sistema immunitario e per la crescita ossea e muscolare dei più piccoli.

Il latte materno sarebbe l’unico tessuto adulto in cui si rilevi la presenza di tipologie diverse di cellule staminali.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 903 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information