DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Asma e allergie nei bambini: il pericolo maggiore è in casa
Asma e allergie nei bambini: il pericolo maggiore è in casa
Bambini - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Martedì 24 Febbraio 2015 13:49    PDF Stampa E-mail
Asma logoLo smog si cela in casa, specie se si abita in centro e in una zona trafficata e proprio l'inquinamento domestico è all'origine di una serie di patologie respiratorie fra i giovanissimi.
 
L'inquinamento esistente nelle nostre città e nelle nostre case ed è spesso correlato con l'insorgenza di asma e disturbi respiratori nei ragazzi, secondo uno studio fatto dall'Istituto di biomedicina e immunologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibim-Cnr) sull’inquinamento degli ambienti indoor.
 
Asma

Un'indagine condotta presso le abitazioni di Palermo ha evidenziato livelli di biossido di azoto tra le mura domestiche ben al di sopra dei livelli di guardia fissati dall'Organizzazione Mondiale della Salute, nella soglia limite di 40 microgrammi/metro cubo, facendo scattare l'allarme sui pericoli che si annidano in luoghi considerati sicuri e riparati.
 
Dalla ricerca, pubblicata su "Enviromental Research", risulta che le condizioni rilevate nel capoluogo siciliano sarebbero tranquillamente generalizzabili alla maggior parte delle abitazioni presenti nei centri urbani italiani, dal momento che Palermo non presenta livelli di inquinamento tali da poter essere considerata un'anomalia nello scenario complessivo italiano.
 
La presenza di concentrazioni di biossido di azoto fuori dalla norma si traduce nella possibile insorgenza di asma infantile e in una riduzione complessiva delle facoltà respiratorie, secondo uno schema di tipo quasi causale che ha evidenziato come il 90% dei soggetti asmatici censiti durante le rilevazioni del Cnr presentasse livelli di sostanze pericolose sopra la norma all'interno della proprie abitazioni, un ulteriore 22% si trovasse a soffrire di forme allergiche dovute alle concentrazioni di biossido rilevate indoor.
 
Il consiglio è quello di valutare costantemente i livelli di NO2 presenti nelle nostre case, scegliendo fasce orarie per la ventilazione degli ambienti domestici considerate meno a rischio e intervenendo direttamente sulle vie respiratorie dei piccoli mediante il ricorso ad acque termali e fattori naturali in grado di ridurre il potenziale allergizzante del biossido di azoto.
 
Lo studio è stato svolto in collaborazione con i ricercatori Cnr dell’Istituto di scienze e tecnologie dell’informazione di Pisa e dell’Istituto di analisi dei sistemi ed informatica di Roma, è finanziato dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Regione Siciliana. 
 
I risultati sono stati presentati a Roma, presso il Ministero della salute nel corso del workshop "Inquinamento atmosferico interno e salute nelle scuole italiane".
 
Questo risultato ancora una volta pone il problema degli effetti dell’inquinamento urbano sulla salute delle fasce di popolazione più suscettibile come i bambini, anziani, adulti con preesistente patologia,  anche all’interno delle proprie case.
 
Nonostante l’NO2 derivi anche da sorgenti specificatamente indoor quali le cucine e le caldaie a gas, che sono proprio le abitazioni delle zone cittadine più centrali e quindi più trafficate a mostrare i livelli maggiori di inquinamento. 
 
I dati, che derivano da un sottocampione di una vasta indagine epidemiologica che ha coinvolto negli anni passati oltre duemila adolescenti palermitani, appaiono pertanto utili e adattabili a qualunque realtà urbana italiana analoga.
 
Sempre più bambini e ragazzini soffrono di asma e di difficoltà respiratorie: in Italia si stima che un bambino su 10 soffra di asma e che circa il 30% dei bambini in età prescolare presenti respiro sibilante.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information