DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Disturbo da deficit di attenzione e iperattività è causato dalla carenza di un enzima nel cervello
Disturbo da deficit di attenzione e iperattività è causato dalla carenza di un enzima nel cervello
Bambini - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Mercoledì 29 Aprile 2015 15:40    PDF Stampa E-mail
BambinoL'iperattività nei bambini potrebbe essere causata dall'assenza di un particolare enzima nel cervello:è la scoperta (per ora effettuata solo su animali, quindi da confermare) di un gruppo di ricercatori dell'Istituto Neuromed di Pozzilli, in provincia di Isernia.
 
L'attention-deficit/hyperactivity disorder (ADHD), disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività, è stato identificato a metà dell’Ottocento e riguarda i bambini e adolescenti che hanno grandi difficoltà a concentrarsi nelle normali attività della vita quotidiana, si distraggono molto facilmente e di solito sono molto impulsivi.
 
ADHD

Questo disturbo è controverso perché negli ultimi anni, specialmente negli Stati Uniti, si è assistito a un'impennata di diagnosi, con il forte sospetto che molti bambini semplicemente vivaci siano stati etichettati come iperattivi, con le conseguenze che questo comporta, come l'assunzione di farmaci per trattare i sintomi.
 
In realtà il disturbo, quando diagnosticato correttamente, abbia una componente biologica importante non viene messo in dubbio dagli esperti.
 
Lo studio italiano, pubblicato sulla rivista "EMBO Molecular Medicine", è partito da ricerche in un altro settore di ricerca, i ricercatori, guidati da Daniela Carnevale, stavano studiando il ruolo di una particolare molecola, l’enzima PI3K, a livello del cuore e del sistema cardiovascolare nei topi.
 
Questa molecola è coinvolta nella trasmissione dei segnali all’interno delle cellule e i topi che ne sono geneticamente privi, i cosiddetti animali knock-out, in cui il gene che codifica per l’enzima è stato “spento”, hanno caratteristiche interessanti, per esempio non sviluppano l’ipertensione.
 
Durante queste ricerche, i ricercatori hanno però notato un fatto curioso: questi topi avevano un comportamento insolito, si muovevano in modo eccessivamente frenetico, avevano problemi a concentrarsi e ad apprendere, presentavano deficit anche nella sfera delle interazioni sociali, che sono le caratteristiche tipiche dell’ADHD.
 
Gli scienziati si sono allora dedicati a capire il ruolo dell’enzima PI3k nel sistema nervoso, dove da poco si sa che la molecola è presente, concentrandosi in particolare sul locus ceruleus, un’area del cervello nota per essere implicata nel mantenimento dell’attenzione.
 
Il gruppo di Carnevale ha dimostrato che proprio l’iperattivazione del locus ceruleus determina nei topi difficoltà nel mantenimento dell’attenzione, aumento del movimento, e deficit nell’apprendimento. 
 
I neuroni del locus ceruleus, hanno quella che viene definita una scarica tonica, un ritmo, sono una specie di pacemaker, e la regolarità dei loro impulsi ha un ruolo determinante nel mantenere il livello di attenzione. 
 
Quando questi impulsi sono troppo frequenti, compaiono le caratteristiche tipiche della sindrome da iperattività e deficit di attenzione.
 
La scoperta, se confermata, apre la strada alla comprensione di un meccanismo del tutto inesplorato che potrebbe essere all’origine del disturbo, oltre che a possibili nuovi trattamenti.
 
La terapia attualmente disponibile per l'ADHD segue un approccio farmacologico sintomatico, ma sulle cause della sindrome non è stata fatta ancora piena luce.

 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information