DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli "Vietato l'ingresso ai bambini" in un ristorante romano
"Vietato l'ingresso ai bambini" in un ristorante romano
Bambini - Articoli
Scritto da Nena86     Mercoledì 20 Gennaio 2016 13:35    PDF Stampa E-mail
aaaa“Vietato l’ingresso ai bambini”: questa la frase che fa discutere il web, e non solo, riportata su un cartello esposto al di fuori di un ristorante romano, "La Fraschetta del Pesce", che vieta l'ingresso ai bambini sotto i cinque anni, con tanto di disegni e caricature. Ha lasciato tutti esterefatti a dir poco, stupiti e anche un tantino amareggiati.
 
La richiesta esposta recita così: “A causa di episodi spiacevoli dovuti alla mancanza di educazione, in questo locale non è gradita la presenza di bambini minori di anni 5 nonché l’ingresso di passeggini e seggioloni per motivi di spazio. Certi della vostra comprensione si ringrazia la clientela”, firmato il comandante (soprannome del proprietario pare).
aaaa
 
 
Inevitabilmente, la frase ha fatto rievocare spiacevoli episodi relativi al periodo nazista, ben descritto nel film di Roberto Benigni La vita è bella (vietato l’ingresso a ebrei e..). Certo, di divieti particolari se ne sono visti molti, tra i quali quello del governo indiano: la "no selfie zone", e altrettanti se ne continueranno a vedere. Niente comunque in confronto al ristoratore romano, sicuramente stanco della maleducazione dei bambini, che ha reagito però in maniera sicuramente eccessiva.
 
L’uomo d’altronde non ha fatto alcun passo indietro, anzi, durante un intervento sulla radio emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano, ha ribadito: "i bambini sono maleducati, ..e comunque non mi aspettavo tutto questo clamore".  Come riportato sulle pagine di Leggo, il proprietario del locale si è giustificato in questo modo: "Io sono nonno, ho dei nipoti anche io. Non ce l'ho con i bambini, guai a chi li tocca. Ce l'ho con i genitori che non sanno educare i propri figli. Io quando andavo da bambino al ristorante con mio papà, lui mi diceva 'stai buono, se ti muovi ti spacco le gambe'. Oggi invece i bambini fanno un casino. Non ho spazio. Questi passeggini sembrano tutti SUV, occupano un sacco di posti. Tanti miei colleghi, ristoratori, hanno lo stesso problema ma non hanno il coraggio di dirlo. Io invece sono uscito allo scoperto".
 
La scelta del ristoratore della periferia romana, condivisibile o meno che sia (per quanto sicuramente eccessiva e fuori luogo), non passa certo inosservata e non gli ha procurato ovviamente pubblicità positiva, bensì una pioggia di critiche virtuali, a partire da TripAdvisor, passando poi sui social più utilizzati, come Facebook e Twitter, che il comandante e la sua ciurma si sono visti cadere addosso. C’è anche chi denuncia la scelta additandola, giustamente, come scelta commerciale, scelta immorale.  Anche diversi romani, che erano stati clienti del locale e si erano trovati bene, da un po’ di tempo non vanno più in quel ristorante, in quanto diventati genitori, e specificano che non ci metteranno mai più piede neppure tra cinque anni (quando presumibilmente i loro figli avranno raggiunto l’età per essere ben accetti nel locale).
 
Un esempio l'esperienza di Felix: “c'erano solo quindici clienti e il ristorante ne avrebbe potuti accogliere circa una sessantina. Eravamo in due con un ovetto in mano, dentro cui c'era il nostro bambino di due mesi. Il proprietario ci ha spiegato che non potevamo mangiare. Siamo rimasti increduli, senza parole”. Pronta e decisa la risposta del proprietario, che non ha esitato a rispondere alla recensione: "vietato l'ingresso a passeggini, seggioloni, ovetti e altro ancora: più chiaro di così non so come dirlo!".
 
A scagliarsi contro il ristoratore anche alcuni rappresentanti dell'alta cucina, come Iside de Cesare, chef stellato Michelin, che spiega: “è interessante vedere come in età adulta, quando si dovrebbe essere maturi, ci si dimentichi di essere stati bambini e che il futuro sia invecchiare”
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 1080 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information