DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli I sintomi della disprassia: bimbi con piccoli problemi motori o di parola
I sintomi della disprassia: bimbi con piccoli problemi motori o di parola
Bambini - Articoli
Scritto da Giulia Gori     Venerdì 04 Marzo 2016 13:10    PDF Stampa E-mail
logopedia
Quest'anno la giornata Europea della Logopedia è dedicata alla disprassia. Chi soffre di disprassia, circa 6 bambini su 100 per la maggiorparte maschi, mostra problemi nel movimento e/o nella parola. Per i bambini che ne soffrono e di cui non sempre è facile il riconoscimento poichè i sintomi possono essere scambiati anche per problematiche di minor importanza.

Il problema alla base della disprassia può riguardare le «leve» che governano l’abilità motoria grossolana (quella dei muscoli più grandi o di gruppi di muscoli) o quella fine (legati ai movimenti della bocca o delle dita). Non ha affinità con i deficit cognitivi (di attenzione, memoria, percezione, ragionamento). La disprassia è provocata da alcuni neuroni motori che non sono così efficienti nel trasmettere le giuste informazioni ai muscoli per coordinare un gesto a una azione. Esistono diverse forme di questo disturbo, che può avere ripercussioni sulla deambulazione, sui movimenti dello sguardo o sulla capacità verbale. Il ritardo anche nell’apprendimento e nell’abilità lavorativa in alcuni casi permane anche in età adulta, a seconda delle implicazioni e delle abilità interessate. Ma nulla a che vedere con una compromissione dell’intelligenza.

Da quali segnali possiamo capire che il nostro figlio ne èe affetto?

Ad esempio un campanello d'allarme può essere valutare come il bambino sia arrivato più tardi degli altri ad apprendere azioni di base come sedersi, rotolarsi, alzarsi, afferrare un oggetto al volo, vestirsi, disegnare, usare il vasino, masticare e deglutire cibi solidi. Altri segnali sono le difficoltà motorie che possono portare il bambino a cadere spesso o a inciampare, fino a segnali comportamentali come il ritardo nel linguaggio o la difficoltà a prendere sonno e a dormire per una notte di filato.

"In presenza di una di queste situazioni o anche se esiste solo un sospetto di disprassia - raccomanda Rossetto - è bene rivolgersi al pediatra di famiglia o a un centro di neuropsichiatria infantile dove l’esecuzione di test mirati all’età del bambino aiuteranno a escludere o a confermare la diagnosi e a intraprendere un percorso riabilitativo".
 
In soccorso arriva la Logopedia con certi i benefici derivabili da un percorso e programmi di riabilitazione che si avvale di un mix di tecniche mirate al recupero verbale e all’apprendimento motorio finalizzato. Obiettivo infatti è quello di consentire al bambino di vivere al meglio la quotidianità, imparando a gestire le sue difficoltà a vantaggio di un potenziamento della propria autostima, di un migliore rendimento scolastico e di una proficua integrazione con amici e compagni.
Importante è non nascondersi dietro a un dito e affrontare subito la disprassia; è infatti efficace la terapia quando si inizia nei primi anni di vita, quando il cervello è molto plastico e può essere facilmente modificato. 

Alla disprassia è dedicata la Giornata Europea della Logopedia. Fino al dieci marzo prossimi la Federazione Italiana dei Logopedisti mette a disposizione un gruppo di esperti che (dalle 10 alle 12) gestirà un servizio di consulenza telefonica per rispondere ai dubbi dei genitori (049-8647936). Ulteriori informazioni possono essere richieste via mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o reperite al sito www.fli.it.


 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

mattia_gennaro.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 530 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information