DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli Una birra al giorno aumenta la fertilità maschile
Una birra al giorno aumenta la fertilità maschile
Benessere - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Martedì 21 Ottobre 2014 14:16    Stampa E-mail
birra logo
Bere birra è uno dei segreti alimentari per aumentare le probabilità di concepire un figlio, soprattutto quando a metterlo in pratica è l'uomo.

Lo ha dimostrato uno studio, condotto presso il Massachusetts General Hospital di Boston, presentato alla conferenza annuale della Società americana per la medicina riproduttiva, che si è tenuta a Honolulu. La ricerca ha messo in luce la scoperta a seguito del monitoraggio di più di cento uomini le cui mogli e fidanzate si stavano sottoponendo a una fecondazione in vitro.

Birra


I volontari avevano un'età media di 37 anni, hanno riempito un questionario che conteneva interrogativi sull'assunzione di alcol e di bevande contenenti caffeina e sebbene i test avessero mostrato che non c'era un collegamento tra l'assunzione di alcol o caffeina e la qualità dello sperma.

Coloro che avevano assunto più alcol avevano il 57% di possibilità che una sessione di fecondazione in vitro portasse alla nascita di un bebè, il doppio, rispetto alla percentuale di successo del 28% di coloro che bevevano meno.

Quando i ricercatori hanno osservato l'assunzione di caffeina, hanno invece scoperto che le percentuali di riuscita diminuivano fino al 19% nei grandi consumatori rispetto al 52% di successo di coloro che ne assumevano minori quantità e il danno si stanziava al di sopra dei 265 milligrammi al giorno.

Secondo gli esperti, i risultati non possono essere spiegati con fattori come l'età o il peso, né hanno ancora individuato il motivo per cui alcol e caffeina influenzino i tassi di nascita, visto che la qualità dello sperma non si modifica con la loro assunzione.

Gli studiosi affermano che il consumo moderato di alcol in occasioni sociali può essere un beneficio sia per le coppie che provano a concepire in maniera naturale che per quelle che lo fanno attraverso la fecondazione assistita: aiuta a ridurre lo stress,

La ricercatrice Anatte Karmon ha suggerito che la caffeina potrebbe danneggiare lo sperma in un modo che non è rintracciabile con i test attuali, ha definito l'aumento delle percentuali di gravidanza impressionante, ma ha comunque precisato che sono necessarie ulteriori sperimentazioni per confermare le scoperta e ha sottolineato che nessuno degli uomini era un forte bevitore.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Dicembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 48 1
week 49 2 3 4 5 6 7 8
week 50 9 10 11 12 13 14 15
week 51 16 17 18 19 20 21 22
week 52 23 24 25 26 27 28 29
week 1 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information