Benessere - Alimentazione
Scritto da Maria Ida Longo  
Martedì 16 Settembre 2014 11:01
latteSecondo i risultati di una ricerca svedese presentata a Vienna, al meeting annuale per lo studio del diabete (congresso Easd), chi consuma almeno 7 o 8 porzioni di latticini interi al giorno ha meno possibilità di sviluppare questa malattia del tipo 2 rispetto a chi ne consuma una sola porzione.

Il merito sarebbe da attribuire ai grassi, che potrebbero avere effetti sul metabolismo del glucosio e sulla sensibilità all'insulina, giocando così un ruolo fondamentale contro lo sviluppo del diabete 2.

formaggio
L'attenzione va soprattutto ai consumatori eccessivi di carne rossa, ricca di grassi saturi che andrebbe sostituita con un consumo di prodotti ricchi di polinsaturi, ovvero quelli derivanti da olio di oliva, legumi, pesce e altri tipi di vegetali. Consumare molta carne o comunque prodotti che ne derivano aumenta le possibilità di sviluppare diabete di tipo 2: consumare carni magre non aiuta, anzi è peggio.

I dati rivelano infatti che, chi consuma carni magre ha il 24% di possibilità in più di sviluppare la malattia contro 9% di consuma carni grasse, la stessa cosa succede per coloro i quali optano per i latticini light, questo perché il grasso " buono" in realtà è solo in piccolissime percentuali.

Come spiegano gli esperti però, bisogna prendere con cautela il consumo di eccessive dosi di grassi, questo perché, soprattutto per chi è in sovrappeso, hanno un altissima quota calorica, ma non solo, non bisogna focalizzare l'attenzione solo sui grassi saturi e quindi pensare di poterne consumare in quantità immoderate o comunque strafare ogni giorno, questo potrebbe certo aiutare contro il diabete, ma portare comunque altri problemi al nostro organismo.

Come spiega Andrea Ghiselli, dirigente di ricerca del Cra-Nut, il centro di ricerca alimenti e nutrizione, spingere a consumare un singolo alimento è azzardato, l'ideale sarebbe non bandire nulla dalla dieta quotidiana, privilegiando magari alcuni alimenti che possono portare più benefici di altri.

Il latte ad esempio è ricco di una sostanza chiamata CLA (acido linolenico coniugato) che favorisce l'acquisizione di massa magra. Infatti, in commercio esistono gli integratori contenente questa sostanza che vengono venduti come coadiuvanti della perdita di peso.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information