Tassa della Salute: giovani a favore della maggiorazione su fumo e lampade solari
Benessere - Articoli
Scritto da Eva Forte     Lunedì 11 Ottobre 2010 11:15 Stampa
Fumo e lettini solariL'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) durante il Congresso dell’European Society for Medical Oncology di Milano, ha proposto di aumentare - anche se solo di 1 euro - il costo dei pacchetti di sigarette e delle sedute presso i solarium. Questo per cercare di bloccare la forte ascesa in Italia, causata da questi prodotti, di tumore ai polmoni e alla pelle che andrà ad affiancare le varie campagne in essere.

Questa proposta è piaciuta molto alla popolazione italiana più giovane, con l'80% a favore della Tassa della Salute, secondo quanto raccolto durante un sondaggio svolto su 300 giovanissimi, con età massima di 25 anni, tra cui fumatori.

Tassa sulla Salute

Come abbiamo visto più volte, il numero di giovanissimi che fuma o che fa uso eccessivo di abbronzatura artificiale in Italia è in aumento, così come in contro-tendenza rispetto a tante altre nazioni, il tumore ai polmoni e i melanomi sono in aumento tra uomini e donne italiani.

Sopratutto sui giovani, le campagne di sensibilizzazione sembra non abbiano un vero e proprio effetto preventivo, bisogna quindi intervenire sul loro portafogli. Un aumento dei costi, sarà quindi un'ottimo sistema per prevenire l'insorgere costante di malattie tumorali.

Proprio per cercare di bloccare questa ascesa, l'AIOM ha proposto la tassa sulla salute così da cercare di diminuire i casi di malati oncologici e di dare quel surplus sui guadagni dati dall'aumento delle prestazioni su tabacchi e lampade solari, alla ricerca sul cancro e all'assistenza oncologica. Quest'ultima, va ricordato, costa moltissimo al sistema medico.

Con un euro in più a pacchetto, si possono ricavare circa 4,5 miliardi l’anno.
 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information