DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli Scoperto l'ormone che aiuta a recuperare la memoria
Scoperto l'ormone che aiuta a recuperare la memoria
Benessere - Articoli
Scritto da Angela Messina     Martedì 01 Febbraio 2011 13:55    PDF Stampa E-mail
memoriaUna recente scoperta, l'ormone IGF-II (insulin like growth factor II), fatta da una studiosa italiana, Cristina Alberini che opera presso la Mount Sinai School of Medicine di New Yoirk, potrebbe aprire la strada verso il recupero della memoria per i soggetti la cui memoria è compromessa da malattie come la sindrome di Alzheimer o l'ictus.

La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Nature, è stata effettuata su alcuni topolini, ai quali è stato iniettato l'ormone in questione all'interno dell'ippocampo, regione deputata alla gestione della memoria. I topi erano stati addestrati a eseguire un percorso evitando una zona buia. Dopo appena due giorni l’ormone della memoria era già a bassissimi livelli e infatti i topi che avevano concentrazioni minori tornavano nella zona proibita.

scoperta, da una ricercatrice italiana, l'ormone che aiuta a recuperare la memoria
Il supplemento di ormone ha cambiato le carte in tavola, ha modificato lo status dei ricordi da memoria a breve termine a memoria a lungo termine, con effetti che potrebbero essere trasportati negli essere umani. Dalle successive analisi, è emerso che la sua presenza ha permesso di fissare il ricordo di azioni apprese due settimane prima, con maggiore intensità.

Secondo la studiosa, i risultati potrebbero aprire nuove prospettive nella cura di malattie che coinvolgono la memoria come l’Alzheimer, l’ictus e l’invecchiamento.

Bisogna però considerare che l'ormone sprigiona i suoi effetti durante le cosiddette fasi attive, cioè immediatamente dopo l'apprendimento o anche subito dopo il ricordo di una memoria. Il prossimo passo sarà quello di comprendere se è l'assenza di tale ormone o del suo recettore a dare il via alle malattie neurodegenerative.

In collaborazione con Robert Blitzer, Professore Associato di Farmacologia al Mount Sinai, il team di ricerca ha anche valutato l’impatto di IGF-II a livello cellulare. E ha scoperto che l’IGF-II ha avuto un impatto sul potenziamento a lungo termine (LTP). L’LTP è un tipo di plasticità sinaptica, o il cambiamento nella forza dei punti di contatto tra cellule nervose, che si crede essere critica per la formazione della memoria a lungo termine.

Il dott. Blitzer e il suo team hanno scoperto che l’IGF-II ha promosso una stabile plasticità sinaptica, rafforzando la trasmissione del segnale tra le cellule nervose e il suo mantenimento per un periodo di tempo più lungo.

Fonte: IAMM
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Luglio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information