DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli Dormire male può danneggiare la memoria
Dormire male può danneggiare la memoria
Benessere - Articoli
Scritto da Martina Paolucci     Giovedì 28 Luglio 2011 19:00    PDF Stampa E-mail
Dormire male può danneggiare i ricordiIl sonnellino ristoratore del pomeriggio spesso rinvigorisce il nostro organismo e gli dona un po' di energia, ma come ricordano spesso i medici (e le nonne), dormire e farlo bene durante le ore notturne è molto più che fondamentale. Ad aggiungere un motivo in più per non trascurare questa importante parte della giornata ci pensano i ricercatori dell'Università di Stanford che, studiando delle cavie da laboratorio, hanno concluso che dormire male può nuocere gravemente alla nostra memoria, rovinando i nostri ricordi, anche quelli più belli.

A risultare compromessa da cattive abitudini notturne è la capacità di fissare i ricordi, di tenerli a mente per quando, un giorno, avremo modo di raccontare la nostra infanzia, adolescenza, età adulta ai nostri nipoti o, perchè no, anche ai pronipoti. La ricerca degli studiosi americani è stata pubblicata dalla rivista PNAS, Proceeding of the National Academy of Science.

Dormire male può danneggiare i ricordi
Lo studio degli esperti d'oltreoceano è alle prima armi, ma le premesse sono una buona partenza verso analisi più approfondite della mente umana, dei suoi meccanismi e funzionamenti, di quelli che ancora oggi sono segreti mai svelati all'uomo. Potrebbe anche rivelarsi un utile strumento per la scoperta di cure maggiormente efficaci per malattie croniche degenerative come, ad esempio, l'Alzheimer, nota proprio per la perdita dei ricordi, prima i più recenti e via via tutti, anche quelli infantili.

Spiegano gli esperti americani che l'interruzione del sonno potrebbe andare ad interferire con alcune funzioni cerebrali, principalmente quelle che fanno sì che la nostra mente riconosca gli oggetti familiari. Queste funzioni, infatti, si svolgono nella fase più profonda del sonno, quando la mente passa in rassegna tutte le attività del giorno per immagazzinarle nei rispettivi e consoni cassetti. Un'interruzione del sonno in questi momenti può risultare fatale per alcuni momenti della giornata che rischiano di essere persi per sempre. Come sottolineano gli autori della ricerca, infatti, la continuità del sonno è uno dei fattori che agiscono e portano a determinate condizioni patologiche come l'Alzheimer o altri deficit cognitivi attribuiti all'età del paziente.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Ottobre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 40 1 2 3 4 5 6
week 41 7 8 9 10 11 12 13
week 42 14 15 16 17 18 19 20
week 43 21 22 23 24 25 26 27
week 44 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information