DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli L'inquinamento acustico comporta conseguenze anche sull'ecosistema mondiale
L'inquinamento acustico comporta conseguenze anche sull'ecosistema mondiale
Benessere - Articoli
Scritto da leoncina     Mercoledì 06 Giugno 2012 09:00    PDF Stampa E-mail
autunnoUno studio sugli effetti dell'inquinamento acustico da pozzi di gas naturale negli Stati Uniti rivela che il rumore ha un impatto sulla vegetazione circostante e sugli animali che frequentano la zona cambiando l'equilibrio dell'ecosistema. Lo studio è pubblicato su Proceedings of the Royal Society.

L'inquinamento acustico causato dal traffico e dai macchinari è riconosciuto come un problema significativo per la salute umana. Sono anche noti effetti sulle specifiche specie di animali e piante, ma la comprensione degli effetti più ampi sugli ecosistemi e sulla biodiversità non erano ancora noti.

L'inquinamento acustico comporta conseguenze anche sull'ecosistema mondiale
Mentre alcune specie evitano le zone rumorose, forse perché il rumore interferisce con la comunicazione o la loro capacità di trovare le prede, altre cercano rifugio in zone rumorose perché ci sono meno predatori o specie concorrenti. I ricercatori hanno studiato l'impollinazione e il comportamento di alcuni semi in siti rumorosi e in zone tranquille nel New Mexico, USA. L'area di studio comprende boschi composti in gran parte da pini e ginepri e vi sono poi pozzi di gas naturale sparsi. Alcune di questi hanno compressori rumorosi che girano costantemente e sono stai considerati siti rumorosi. I pozzi senza compressori sono stati usati come siti "silenziosi".

I risultati dimostrano che gli effetti del rumore all'interno di un determinato habitat possono essere complessi. I ricercatori hanno scoperto che i pini crescono quattro volte di più nei siti tranquilli che in quelli rumorosi. Tuttavia, le ragioni di questa differenza sono poco chiare. Le osservazioni suggeriscono che il rumore aveva cambiato la comunità di animali che mangiano i semi e li disperdono in queste aree. Ad esempio i topi che sono degli ottimi "diffusori" di semi, preferiscono i siti rumorosi e questa potrebbe essere una causa per la diminuzione dei pini nei siti tranquilli.

Questa ricerca dimostra che i cambiamenti a livelli di rumore possono anche avere importanti conseguenze per gli ecosistemi e le specie che li abitano, non soltanto sull'uomo.
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Luglio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information