DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli Allarme obesità in Italia: il Molise è più a rischio
Allarme obesità in Italia: il Molise è più a rischio
Benessere - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Martedì 29 Gennaio 2013 09:53    PDF Stampa E-mail
obesitàUn rapporto difficile quello tra gli italiani e la bilancia che vede ancora troppi abitanti del Belpaese in grave sovrappeso. La Coldiretti (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti) ha diffuso, in seguito ad attente analisi, gli ultimi dati aggiornati sulla situazione obesità in Italia.

Emerge che l'obesità rappresenta a tutti gli effetti un allarme, anche per il sistema sanitario, su cui gravano le "spese dell'obesità". Sebbene ci sia stato un lieve calo della percentuale di obesi, c'è ancora una media a livello nazionale di obesità che si aggira attorno al 10%.

obesità
La Coldiretti evidenzia, sulla base delle serie storiche dello stesso Istat, un'inversione di tendenza: nonostante i problemi di peso permangano, infatti, per la prima volta in vent'anni gli italiani sono più magri. La causa di ciò è attribuita alla crisi a risentirne è la qualità dell'alimentazione. Gli italiani mangiano sempre troppa pasta e pizza e tendono a mangiare sempre meno alimenti importanti come frutta e verdura.

L'allarme maggiore viene dal Molise, dove in media una persona su sette è obesa, a seguire la Basilicata con una media del 13,1%, e la Puglia con il 12,6%. Il Presidente della Società italiana di chirurgia dell'obesità e delle malattie metaboliche (Sicob), Marcello Lucchese, in seguito all'analisi diffusa da Coldiretti ha affermato che anche se si tratta di numeri inferiori rispetto a quelli di altre nazioni europee non si deve sottovalutare la situazione.

Il numero degli obesi italiani è cresciuto del 25 % dal 1994 a oggi e anche nelle regioni settentrionali. Se la dieta, l'esercizio fisico e le cure farmacologiche non sono sufficienti è opportuno sottoporre i pazienti a tecniche di chirurgia bariatrica, non per fini estetici ma per salvare loro la vita.

Esiste anche un impatto economico: i costi sociali legati all'obesità ammontano a 23 miliardi di euro, di cui 11 a carico del Sistema sanitario nazionale. Vanno aggiunti i costi indiretti , pari a 65 miliardi di euro annui e rappresentanti da decessi, riduzione della produttività lavorativa, assenza dal lavoro, sussidi pensionistici e disoccupazione.

Sempre più diffusi i disturbi legati al peso come ipertensione, diabete e cancro che si combattono tramite una sana alimentazione e con un'attività fisica costante
Il nostro Paese sta meglio rispetto ad altre nazioni europee, dove il tasso di obesità è più alto. L'obesità può portare a diverse malattie come cancro, diabete, ipertensione e, nei casi più estremi alla morte.

 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Luglio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information