DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli Scoperto un altro centro della paura che risiede nel cervello
Scoperto un altro centro della paura che risiede nel cervello
Benessere - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Mercoledì 06 Febbraio 2013 18:39    PDF Stampa E-mail
cervelloUna nuova ricerca rivela che il cervello umano ha ben due "centri della paura". Il nuovo studio ha scoperto una seconda area cerebrale (come la corteccia insulare) addetta al riconoscimento di pericoli e alla sperimentazione della paura.

Il nostro cervello sa distinguere due tipi di sensazioni paurose: quella scatenata da stimoli visivi e acustici esterni, e il panico (una paura molto più intensa e primitiva che fa capo ad aree neurali distinte).

cervello umano

Anche la corteccia insulare, infatti, è in grado di percepire i pericoli e scatenare il panico: la differenza, però, è che l'amigdala registra le minacce esterne, la corteccia quelle interne.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience e la scoperta si deve a John Wemmie della University of Iowa. L'area cerebrale della paura è collegata all'amigdala, che si attiva in risposta a stimoli esterni.

Poi invia il segnale di allarme ad altre aree neurali che preparano il corpo a reagire, di solito con la fuga o con l'attacco. Molte patologie sono legate a disfunzioni dei meccanismi "salvavita" della paura.

Ad esempio la sindrome da stress post-traumatico, in cui si  ha sempre il pulsante della paura acceso, anche se non c'è nulla da temere, oppure gli attacchi di panico.

In questo caso, gli esperti hanno studiato "SM", ribattezzata dagli scienziati "la donna senza paura". Lei, insieme ad altre tre pazienti con disturbi simili, è stata protagonista della  ricerca.

La sua malattia si chiama Urbach-Wiethe che le ha lesionato la "mandorla cerebrale". La donna non sperimenta la paura fin dall'adolescenza.

SM e altri pazienti hanno un danno all'amigdala e non provano paura. Quando i ricercatori hanno fatto respirare loro un mix contenente CO2, una immediata sensazione di panico si è manifestata perchè le persone hanno temuto di soffocare.

SM ha provato paura per la prima volta e gli esperti hanno scoperto che quelle sensazioni di panico scatenate nella donna venivano dal profondo del cervello (da zone come il tronco encefalico).

Lo stesso test del gas è stato ripetuto su 12 soggetti sani, ma solo tre di loro hanno provato analoghe sensazioni di panico. I neurologi hanno dunque dedotto che c'è una paura più profonda e intensa dettata da stimoli interni e l'amigdala potrebbe sopprimere questa paura primitiva nei soggetti sani.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information