I mirtilli sono utili contro le infezioni urinarie
Benessere - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Mercoledì 17 Luglio 2013 08:41 Stampa
frutti rossiI ricercatori del Department of Chemical Engineering, presso la canadese McGill University hanno condotto uno studio in cui si è dimostrato quali sono i meccanismi biologici per cui i mirtilli agiscono come agenti protettivi nei confronti di diversi tipi d’infezione, in particolare infezioni delle vie urinarie.
 
I ricercatori hanno analizzato nel dettaglio le proprietà dei frutti di bosco, scoprendo che i mirtilli hanno caratteristiche che preservano il nostro organismo da vari tipi di infezioni, tra cui quelle urinarie.
 
Frutti di bosco

Il mirtillo è in grado di inibire gli effetti del batterio Proteus mirabilis, responsabile delle infezioni urinarie.
 
I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica "Canadian Journal of Microbiology". Questi mostrano l'effetto antibiotico del mirtillo, che ridurrebbe anche la produzione di ureasi da parte dei batteri.
 
I batteri che causano le infezioni delle vie urinarie sono diversi, nella maggioranza dei casi sono trattare farmacologicamente con antibiotici. Si è sempre ritenuto che frutti di bosco come i mirtilli avessero proprietà benefiche contro questo genere d'infezione, ma quello che mancava era capire quale fosse il meccanismo biologico che sottendeva a queste proprietà. 
 
La professoressa Nathalie Tufenkji e colleghi della McGill hanno osservato come un estratto di mirtillo abbia la capacità di inibire l’azione del batterio Proteus mirabilis, noto per essere responsabile delle infezioni del tratto urinario.
 
I ricercatori ritengono che l'estratto di mirtillo possa essere utilizzato nel prevenire la colonizzazione batterica in dispositivi medici quali, per esempio, i cateteri.
 
I test condotti in laboratorio dai ricercatori hanno anche mostrato che l’aumentare della concentrazione della polvere di mirtillo poteva ridurre lo sviluppo e la produzione di ureasi da parte dei batteri, un enzima che contribuisce alla virulenza delle infezioni. 
 
Da questo si deduce che l’effetto antibiotico dell’estratto in polvere di mirtillo è dose-dipendente, ma comunque efficace nel trattamento e prevenzione delle infezioni delle vie urinarie.
 
Il mirtillo nero è quello maggiormente ricco di principi salutari. Infatti contiene zuccheri e molti acidi, in particolare l’acido citrico (che protegge le cellule) ma anche l’acido ossalico, l'idrocinnamico e il gamma-linolenico. 
 
Il mirtillo rosso è ricco di ferro, vitamina C e fibre ed è diffuso in molte regioni dell’Europa e nelle zone collinari e montane dell’Italia. 
 
Questo è considerato dagli esperti un alimento sano e curativo: i mirtilli rossi vengono utilizzati al prevenire e curare le infezioni alle vie urinarie (in particolar modo la cistite provocata da Escherichia coli, riducendone la quantità nelle urine).
 
La sua efficacia è apprezzabile anche per quanto riguarda le micosi e i virus. Quantità ridotte di mirtilli rossi possono ridurre il livello di calcio nell’urina, evitando situazioni di aggravamento, per chi soffre di calcoli renali. 
 
La sua utilità è dimostrata anche come coadiuvante in caso di diarrea, nelle stitichezze, e nei problemi legati al colon irritabile e alle emorroidi. 
 
Infine, i mirtilli rossi hanno anche la capacità di attenuare i piccoli inestetismi della pelle quale la couperose. 
 
 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information