DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli L’ira fa male al cuore
L’ira fa male al cuore
Benessere - Articoli
Scritto da Carmela Pelaia     Giovedì 06 Marzo 2014 12:45    PDF Stampa E-mail
Pugno Arrabbiarsi spesso fa male al cuore, in tutti i sensi. Uno studio pubblicato sullo European Heart Journal rivela che le persone più a rischio di attacchi cardiaci e ictus sono quelle più propense a perdere la calma e lasciarsi andare agli scatti d'ira. Il momento più pericoloso, però, è due ore dopo l'attacco di rabbia.

I ricercatori della Harvard School of Public Health hanno spiegato che una persona che si arrabbia molto spesso, vede aumentare il rischio di attacco cardiaco di cinque volte dopo due ore, mentre il pericolo di ictus aumenta di tre volte.

donna arrabbiata
I dati sono stati elaborati sui risultati ottenuti da nove studi precedenti sul tema. Quindi ne merge che il rischio legato a una singola esplosione di rabbia è molto scarso, mentre è preoccupante la situazione di quelle persone che si arrabbiano con facilità ma soprattutto con regolarità. Nella loro condizione, il rischio rimane sempre più elevato degli altri.

Il team capitanato dalla dottoressa Elizabeth Mostofsky ha calcolato che cinque episodi di rabbia ogni giorno equivalgono alla spaventosa cifra di 158 attacchi cardiaci in più ogni anno, su 10mila persone con basso rischio cardiovascolare.

Nei soggetti che hanno invece problemi di natura cardiovascolare, il rischio si traduce in 657 crisi in più ogni 10mila persone. Mostofsky dichiara che "anche se il rischio di subire un evento cardiovascolare acuto con un singolo scatto d'ira è relativamente basso, il rischio si può accumulare per le persone con frequenti episodi di rabbia".

Lo scatto di rabbia intensa causa un'impennata improvvisa della pressione sanguigna e del battito cardiaco, con conseguente alterazione degli equilibri ormonali dell'organismo, il che favorisce la rottura di una placca aterosclerotica.

Chi è soggetto a diversi attacchi d'ira durante la giornata dovrebbe pensare seriamente a come prevenirli scaricando la rabbia e lo stress in eccesso attraverso un'attività sportiva o metodi alternativi come la meditazione o lo yoga.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2020 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5
week 2 6 7 8 9 10 11 12
week 3 13 14 15 16 17 18 19
week 4 20 21 22 23 24 25 26
week 5 27 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information