DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Benessere Articoli Sclerosi multipla causata da una proteina anomala
Sclerosi multipla causata da una proteina anomala
Benessere - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Giovedì 04 Dicembre 2014 16:44    PDF Stampa E-mail
sclerosi multiplaDopo molte ipotesi sembra che se la sclerosi multipla si manifesta, sia tutta colpa di una proteina anomala. La probabile causa della sclerosi multipla potrebbe essere, secondo lo studio condotto da un gruppo di ricercatori della inglese University of Surrey in collaborazione con l’americana University of Texas, una proteina “accartocciata” in modo anomalo all'interno del cervello e del liquido spinale dei soggetti malati.
 
Secondo quanto riscontrato dagli specialisti americani nell’ambito di un test, svolto su migliaia di persone presso i PrioCam Laboratories, la proteina anomala definita dai ricercatori come “rogue proteine”  ossia proteina canaglia potrebbe essere la causa dell'insorgenza della sclerosi (contro la quale sono stati messi a punto due nuovi farmaci) e di altre malattie cerebro degenerative come il morbo di Parkinson, Alzheimer o sindrome di Creutzfeldt-Jakob.
 
Sclerosi multipla

Secondo quanto sostenuto dallo studio tutte le proteine presenti nel nostro organismo sono soggette ad un processo di sintesi che le induce a un particolare ripiegamento molecolare e questo consente loro di assumere una data struttura tridimensionale.

L’osservazione scientifica di numerosi soggetti affetti da malattie degenerative a carico del sistema nervoso centrale, ha evidenziato la presenza di una proteina ripiegata in modo erroneo rispetto a quella che dovrebbe essere la sua normale forma: un’anomalia che potrebbe spiegare l'insorgenza della malattia, o che potrebbe essere una conseguenza della patologia stessa.

Monique David di PrioCam Laboratories,una delle ricercatrici, ha spiegato i risultati indicano che le proteine anomale presentano una struttura simile e potrebbero quindi avere un meccanismo patogenetico simile.
 
In attesa di ulteriori indagini per stabilire con esattezza il nesso causale che lega le malattie degenerative alla proteina anomala, gli scienziati sono già stati in grado di creare degli anticorpi in grado di fungere da esca per degli aggregati di proteine anomale.

Nel frattempo grazie alla staminali, si compiono passi in avanti nella cura della sclerosi multipla.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Novembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3
week 45 4 5 6 7 8 9 10
week 46 11 12 13 14 15 16 17
week 47 18 19 20 21 22 23 24
week 48 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information