Riparte la Campagna di informazione per la rinite allergica: "ETCIU'! RINITE?"
Benessere - Articoli
Scritto da Tatta Bis  
Lunedì 02 Marzo 2015 09:05
allergieTornano le visite gratuite della Campagna di informazione e sensibilizzazione "ETCIU'! RINITE?", promossa da AAITO, Associazione Allergologi Italiani Territoriali e Ospedalieri, e SIAAIC, Società Italiana Allergologia Asma Immunologia Clinica. 
 
Dopo il successo del 2014, con oltre 500 visite gratuite effettuate in tutta Italia, anche quest'anno a marzo e aprile 30 centri di allergologia di tutto il territorio nazionale apriranno le porte gratuitamente al pubblico per sei giornate.
 
Allergia

In questi giorni, gli specialisti allergologi offriranno consulti, visite e alcuni esami diagnostici come il prick test o l'esame spirometrico, la rinite allergica è una patologia infiammatoria della mucosa nasale, che colpisce 12 milioni di italiani. 
 
Gli effetti collaterali della rinite allergica sono: naso che cola, starnuti continui, occhi arrossati, distrazione e calo d'attenzione, inoltre a rimetterci sono anche il portafoglio e l'economia in generale perchè secondo il Global Allergy and Asthma European Network, il costo annuo a carico dei datori di lavoro dei lavoratori a causa dell'allergia è di 100 miliardi di euro in Europa. 
 
In Italia, il rapporto Osmed ha calcolato una spesa per i farmaci dell'apparato respiratorio che si colloca al quinto posto in termini di spesa farmaceutica complessiva con 1,7 miliardi di euro e al quinto posto in termini di consumo. 
 
Ogni giorno, nel 2014, per ogni 1.000 abitanti sono state assunte 97 dosi di farmaci respiratori, gli ultimi dati riportano che ne soffre 1 italiano su 5, lo ha dichiarato il Prof. Giorgio Walter Canonica, Presidente SIAAIC.
 
Le allergie costituiscono la terza causa di malattia cronica dopo osteoporosi e l'ipertensione. L'identikit del soggetto con rinite allergica risponde al profilo di una giovane donna (lieve prevalenza rispetto agli uomini), con un'età compresa tra i 15 ed i 30 anni e fattori ereditari allergici nel 20% dei casi. 
 
L'aumento di prevalenza delle patologie allergiche rappresenta un vero e proprio problema sanitario che riguarda in particolare bambini e adolescenti per i quali sembrano essere rilevanti le condizioni ambientali nei primi anni di vita.
 
Spesso la rinite allergica è una patologia che viene a torto banalizzata e trascurata come un semplice raffreddore, spiega la Dott.ssa Maria Beatrice Bilò, Presidente AAITO, per questo la nuova edizione di ETCIU'! RINITE? mira a favorire un miglior percorso diagnostico e terapeutico del paziente che di frequente non sa a chi rivolgersi e sottovaluta il disturbo, ignorando che la rinite allergica può essere l'anticamera dell'asma.
 
Tutti gli esperti sono concordi nell’affermare come la rinite allergica rappresenti un fattore certo di rischio per l’asma, si stima che i soggetti con rinite abbiano probabilità quattro volte superiori rispetto ai soggetti sani di sviluppare asma. 
 
Questo perché le due patologie sono aspetti clinici differenti di un unico disordine dell’apparato respiratorio, diagnosticare e curare correttamente la rinite allergica significa quindi tenere sotto controllo una patologia ancora più impattante e costosa come l’asma.
 
La concentrazione di polline nell'aria può variare a seconda della stagione, del clima, della tipologia di pianta e della regione, quindi i sintomi allergici da pollinosi si possono scatenare in periodi differenti nei soggetti con problemi di allergia ai granuli di polline di determinate famiglie di erbe, fiori e alberi. 
 
A dare il via alla Campagna saranno i Centri di Allergologia del Sud Italia venerdì 6 e sabato 7 marzo, il 20 e 21 marzo saranno protagoniste le regioni del Centro, l'iniziativa si concluderà il 10 e 11 aprile con i Centri del Nord. 
 
Approfondimenti: Sito Naso libero

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information