Aspirina aumenta l'efficacia delle cure anti-cancro
Benessere - Articoli
Scritto da Letizia Perugia  
Lunedì 07 Settembre 2015 14:38
aspirinaArriva un ulteriore conferma, da uno studio inglese, che l’aspirina è efficace contro il cancro in quanto riesce ad amplificare l’efficacia dei farmaci antitumorali.
 
Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori del Francis Crick Institute, pubblicato sulla rivista "Cell", dà ulteriore conferma delle eccezionali proprietà dell’aspirina, che non è utile solo per combattere gli stati influenzali, ma aumenta l’efficacia dei farmaci anti-cancro e dimezza il rischio di tumore al colon.

Aspirina
 
Dalla ricerca britannica emerge che l’aspirina è molto utile per individuare le neoplasie e facilitare la loro regressione, le cellule neoplastiche della pelle, della mammella e dell’intestino, producono alti livelli di una sostanza chimica, chiamata “prostaglandina E2”, in grado di indebolire la risposta immunitaria e di consentire al tumore di sottrarsi alla vista.
 
Riuscire a individuare con precisione la molecola prostaglandina E2, può consentire alle terapie di agire in modo più specifico, lo studio inglese ha potuto constatare che l’uso dell’aspirina ha consentito di rallentare lo sviluppo del cancro su alcuni animali sottoposti alla terapia.
 
Il mondo scientifico è purtroppo ancora molto lontano da ricerche sui pazienti, questa è una ricerca preclinica su modelli murini, ma quello che vorrebbero fare ora gli scienziati è impostare uno studio clinico per dimostrare formalmente che questo può accadere anche negli esseri umani. 
 
I risultati sono comunque entusiasmanti, nel contesto di un rinnovato interesse per l’immunoterapia, quello che hanno scoperto non è una rivoluzione, ma un’evoluzione che potrebbe aiutare a cercare di ottenere un tasso di remissione ancora maggiore dalla malattia tumorale, lo chiariscono i ricercatori Caetano Reis e Sousa.
 
Commenti positivi arrivano anche da esperti non direttamente coinvolti nella ricerca. Peter Johnson di Cancer Research UK, charity che ha finanziato lo studio, ha sottolineato come anche se c'è ancora molta strada da percorrere prima che inibitori delle Cox come l'aspirina siano somministrati di routine ai pazienti, quelli ottenuti sono risultati entusiasmanti che potrebbero mettere a disposizione un modo semplice per migliorare drasticamente la risposta di una serie di tumori ai trattamenti.
 
L’immunoterapia costituisce una nuova cura, efficace contro tutti i tipi di tumore, che allunga il tempo di vita e può sconfiggere anche le neoplasie più aggressive.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information