La solitudine abbassa le difese immunitarie e accorcia la vita
Benessere - Articoli
Scritto da Letizia Perugia  
Mercoledì 25 Novembre 2015 13:47
donna piantoLa solitudine rende infelici e può anche abbassare le difese immunitarie e rubare qualche anno di vita, questo è quanto emerso da uno studio della Chicago University, coordinato da John Cacioppo, pubblicato sulla rivista "Proceedings of the National Academy of Sciences". 
 
La ricerca ha portato alla luce, coinvolgendo un gruppo di uomini e donne con un'età superiore ai 50 anni, come alcuni geni del sistema immunitario, chiamati CTRA, sono più attivi nelle persone che hanno dichiarato di sentirsi molto sole. 
 
Solitudine Anziani

Questi geni sono legati a un abbassamento della risposta immunitaria contvirus,ro i virus, aumentando l'infiammazione, un processo legato a numerosi problemi di salute. 
 
Lo studio ha suggerito anche che coloro che si sentono più soli nel corso della vita hanno il 15% di probabilità di morire presto rispetto alle persone che non soffrono la solitudine. 
 
Questi geni e la solitudine condividono un rapporto bidirezionale: la solitudine rende più attivi i geni e i geni più attivi aumentano le probabilità di rimanere soli. 
 
Per gli scienziati una possibile spiegazione sarebbe che i cambiamenti immunitari rendano le persone più ansiose, rendendo più difficile socializzare.
 
John Cacioppo, psicologo dell'Università di Chicago, da anni studia gli effetti della solitudine sulla salute umana: questa volta sono stati verificati gli effetti nocivi dal punto di vista dei meccanismi organici del nostro corpo. 
 
I prossimi studi del gruppo di Cacioppo si concentreranno sul verificare se e in che modo gli effetti deleteri della solitudine sulla salute si possano prevenire negli anziani. John Cacioppo, psicologo del'’Università di Chicago, già da anni studia gli effetti della solitudine sulla salute umana.
 
Che la solitudine sia in qualche modo deleteria per la nostra salute era già noto: gli studiosi hanno voluto ora capire come l’isolamento sociale eserciti i suoi effetti nocivi. 
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information