Benessere - Contraccezione
Scritto da Maria Ida Longo  
Lunedì 22 Marzo 2010 13:20
pillole L'unica modalità di erogazione della pillola abortiva Ru486, sarà il ricovero ordinario dall'inizio della prescrizione fino alla verifica dell'espulsione completa.

Questa è la decisione finale del Consiglio di Superiore di Sanità, riportata dal Ministro della Salute Fazio che ha spiegato di aver appena firmato l'invito per le Regioni ad adeguarsi alle modalità indicate: è di nuovo polemica nel mondo della politica.

pillola abortiva



Il Pdl annuncia che vigilerà affinché le Regioni rispettino le indicazioni, mentre il Pd definisce la scelta del Consiglio di Superiore di Sanità una saga di ipocrisia.

Maurizio Gasparri, presidente del gruppo Pdl al Senato, precisa che non ci sono altre modalità di assunzione della cosiddetta pillola chimica, che deve essere distribuita solo negli ospedali e con un ricovero che parta dall'inizio della somministrazione all'espulsione del feto, questo soprattutto per tutelare la salute della donna.

Lo stesso Ministro continua affermando che l’aborto non va banalizzato e che si vigilerà affinché le Regioni rispettino queste indicazioni, chi dovesse agire in violazione delle norme della 194 andrà incontro a gravissime sanzioni.

Diversa l'opinione di Livia Turco, capogruppo del Pd nella commissione Affari sociali di Montecitorio ed ex ministro della Salute.

Il Ministro Turco infatti afferma che la scelta di somministrare la pillola abortiva Ru486 solo in ricovero ordinario è una saga dell'ipocrisia, in quanto le donne usciranno dall'ospedale dopo aver firmato le proprie dimissioni e questa non è certo la via per tutelare la loro salute.

Fonte: Sito web Asca
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information