Benessere - Contraccezione
Scritto da Alessandra Rebecchi  
Mercoledì 12 Maggio 2010 14:50
b_450_0_0_1___images_stories_loghini_spermatozoi_logo.jpgSugli ultrasuoni ne abbiamo sentite di cotte e di crude: servono a contrastare le zanzare, le talpe, gli acari e, notizia dell'ultim'ora, anche gli spermatozoi.

A quanto pare la soluzione futura per la contraccezione maschile viaggerà su alte frequenze e avrà un effetto temporaneo.

b_450_0_0_1___images_stories_concepimento_articoli_condoms-preservativi.jpg



La ricerca, condotta dall'University of North Carolina e finanziata, tra gli altri, dalla Bill & Melinda Gates Foundation, ha come obiettivo quello di verificare la reale efficacia di questo trattamento temporaneo che, a leggere studi precedenti, promette una vera e propria rivoluzione nel controllo delle nascite.

La tecnica usata sarebbe non ormonale, affidabile, dal costo contenuto e soprattutto reversibile in quanto l'efficacia si protrae per al massimo sei mesi: spiegando come funziona il trattamento, potremmo dire che gli ultrasuoni agiscono bloccando i testicoli e inibendo la produzione di nuovi spermatozoi.

Consumate le riserve pregresse l'uomo diventa temporaneamente sterile: gli scienziati in ogni caso garantiscono che dopo qualche mese la produzione torna a livelli normali.

Fonte:
AGI
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information