DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Donna Articoli Rientrare a lavoro dopo la maternità in modo sereno
Rientrare a lavoro dopo la maternità in modo sereno
Donna - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Giovedì 18 Settembre 2014 16:54    PDF Stampa E-mail
donna carrieraOsho Rajneesh, mistico e maestro spirituale indiano, scrive che nel momento in cui nasce un bambino, nasce anche una madre, prima non esisteva, esisteva la donna, non la madre. Una madre è qualcosa di assolutamente nuovo.

Diventare madri è complicato soprattutto nel momento in cui, oltre al ruolo di mamma, bisogna tornare a rivestire anche quello di donna in carriera con il rientro in ufficio. Questa fase non è sempre facile da affrontare e può essere vissuta come una rottura dell’incantesimoche si è creata tra sé e il bambino: con la gravidanza e il parto per la donna prendono il via due momenti molto importanti, quello dell’attaccamento e dell’accudimento.

Donna Lavoro

Quando si rientra al lavoro c'è la separazione dal bambino e questo equilibrio viene spezzato, come spiega Martina Berta, psicologa e psicoterapeuta, nascono delle difficoltà
come quella di gestire a livello organizzativo il rientro o anche le proprie emozioni che possono rappresentare un ostacolo.

Esiste anche un senso di colpa scatenato dall’idea di aver lasciato il proprio bambino nelle mani di qualcun altro o dal desiderio di tornare al lavoro perché non ci si sente realizzate solo come mamme, sottolinea Berta.

Può capitare anche di trovarsi a dover fronteggiare un sentimento di inadeguatezza rispetto al nuovo ruolo e con il distacco questa sensazione può acuirsi. Un senso di colpa che può essere maggiore se il rientro in ufficio avviene quando il bambino è ancora molto piccolo.

Le mamme avrebbero bisogno dell'aiuto di un coach per riorganizzare i tempi, le risorse e soprattutto le priorità, evitando di comportarsi come Wonder Woman e di voler essere ovunque e al meglio.

Forse è proprio questo desiderio di  perfezione a generare i maggiori sensi di colpa, sottolinea Francesca Contardi, amministratore delegato di Page Personnel, diventata ad della società di selezione del personale proprio al rientro dalla maternità.

Lei racconta di avere affrontato questa fase cercando di adattare le sue nuove necessità ai vecchi ritmi, la cosa forse più difficile è stata riuscire a razionalizzare i sensi di colpa che gli altri mi provocavano, soprattutto nei confronti del mio nuovo ruolo di madre.

Il modello culturale ci impone un ruolo di mamma vecchio stampo che non può rientrare nel mondo del lavoro in poco tempo perché questo comporterebbe una sorta di trauma nel bambino, si focalizza tutta l’attenzione sul neonato e molto poco sulla madre, dimenticandosi che una donna serena e appagata è sicuramente una madre migliore.

Si rischia di restareintrappolate in un vortice pericoloso fatto di pressioni esterne e di sentimenti conflittuali, liberarsi dei sensi di colpa e rendere il ritorno al lavoro meno traumatico è comunque possibile.

L'esperta dispensa dei consigli utili per un rientro a lavoro sereno:

- Dare alle cose la giusta priorità, prima di rientrare al lavoro è bene fare un’analisi di cosa vogliamo fare e di quali sono le nostre esigenze, cercando di dare alle cose la giusta priorità. Una volta deciso cosa si vuole fare, come farlo e quanto tempo si ha a disposizione, possiamo conciliare i nostri impegni nel modo migliore.

- Non essere severe con se stesse, uno dei sentimenti più frequenti legati al lavoro post maternità è la sensazione di non riuscire a gestire la nuova situazione con conseguenti pensieri negativi, bisogna saper accettare che non si può fare tutto e cercare di non essere troppo severe con se stesse guardando la situazione con lucidità.

- Scegliere accuratamente a chi affidare il bambino perchè molti dei sensi di colpa delle donne nascono dall’idea di affidare il proprio figlio a qualcun altro, specie se è molto piccolo. Non esiste un momento ideale per rientrare al lavoro, è soggettivo. L’importante è ricordarsi che i bambini si adattano molto e che fino a un anno e mezzo hanno bisogno di una figura di riferimento costante. Fino a quest’età sarebbe per questo motivo meglio affidarli a una tata di fiducia o ai nonni, per poi passare al nido, osserva l’esperta.

- Creare una routine è importante per gestire al meglio la situazione è creare una routine fatta di coccole e di attenzioni. Giovanni Bollea (creatore e fondatore della neuropsichiatria infantile) suggeriva di passare almeno 15-20 minuti  col bambino  al rientro dal lavoro, fargli coccole e dargli attenzioni senza altri pensieri o distrazioni.

- Imparare a comunicare in maniera più assertiva, spiegare all’altro ciò che si desidera venga fatto ma cercando di mediare anche con il suo punto di vista.

- Accettare l’aiuto degli altri può contribuire a un rientro soft , partendo dal presupposto che poter contare su persone che ci stanno vicine e che ci danno una mano può rivelarsi molto utile.

- Mantenere un’attitudine positiva, per gestire al meglio il rientro sul lavoro è bene darsi del tempo, si andrà incontro a un momento di assestamento ei si farà fatica a essere concentrate come prima.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2023 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2 3 4
week 23 5 6 7 8 9 10 11
week 24 12 13 14 15 16 17 18
week 25 19 20 21 22 23 24 25
week 26 26 27 28 29 30
Due Banner
Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

chiara_romidac.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

Corso gratuito


Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 323 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information