Tumore al seno, un segnale di speranza
Donna - Articoli
Scritto da Mary     Lunedì 16 Novembre 2015 10:00 Stampa
Seno LogoIl tumore al seno è un cancro maligno che si sviluppa a partire dalle cellule della mammella ed è dato da un gruppo di cellule che possono crescere sino ad invadere i tessuti circostanti o diffondersi in aree distanti del corpo. Secondo quanto riportato dalle statistiche sulla mortalità del tumore al seno mostrate alla quarta edizione dell’International Meeting on New Drugs in Breast Cancer al Regina Elena di Roma, il tasso di mortalità si è abbassato del 30% in 23 anni. Un segnale, dunque, di speranza.

Il miglioramento dei farmaci, diagnosi sempre più accurate e precoci fanno sì che oggi in Italia vivano 692.955 donne che hanno avuto la neoplasia, con un aumento del 19% rispetto al 2010. Due terzi di loro possono dirsi guarite, avendo ricevuto la diagnosi da oltre un quinquennio. I farmaci cosiddette a bersaglio, che colpiscono solo le cellule cattive risparmiando le sane, hanno cambiato lo scenario in termini di riduzione della mortalità e migliore qualità di vita.  

seno segnato per operazione
Accanto ai dati positivi, ce ne sono altri di tutt'altro tenore. Aumentano, per esempio, i casi di tumore del seno fra le donne che hanno meno di 50 anni. In 15 anni nel nostro Paese si è registrato un incremento del 27%: erano 7.921 nel 2000, quest’anno le nuove diagnosi in questa fascia d’età saranno 10.105. 

Come ritiene infatti il professor Francesco Cognetti, direttore dell’Oncologia Medica del Regina Elena di Roma e presidente del Convegno giunto alla quarta edizione: “Lo screening nelle donne dai 50 ai 69 anni ha contribuito in maniera determinante a ridurre di quasi il 40% la mortalità per cancro del seno nell’ultimo ventennio. L’età del primo esame va abbassata per tutte le donne a 45 anni e i controlli devono proseguire fino ai 74. Oggi solo due Regioni, Emilia-Romagna e Piemonte, hanno ampliato in maniera strutturata la fascia d’età da coinvolgere nei programmi di screening, come suggerito dal Piano nazionale prevenzione”.
 
 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information