Articoli
Gravidanza a rischio e lavoro
Scritto da Eva Forte   
Lunedì 17 Febbraio 2020 14:06
Leggi tutto...Si può entrare in gravidanza a rischio connessa con il lavoro sia se si hanno problemi legati alla gestazioni tali da ritenere rischioso  il normale iter lavorativo, sia se il lavoro stesso è pericoloso per la donna in dolce attesa. Per tutti e due questi casi è previsto l'allontanamento dal lavoro ma in questi casi è prevista la visita fiscale o si è esenti? Inn ogni caso quali sono i documenti necessari per il riconoscimento della gravidanza a rischio?

 
Ci siamo quasi: prepariamo la valigia per il parto
Scritto da Eva Forte   
Martedì 11 Giugno 2019 09:13
Leggi tutto...Stiamo entrando nel nono mese di gestazione e ormai manca veramente poco all'arrivo del nostro bebè. Per non farci trovare imprepoarati - ricordiamoci che la data del parto è indicativa - cominciamo a preparare la valigia che ci servirà in ospedale con il necessario per mamma e neonato. Ogni ospedale generalmente ha una propria lista che consegnerà alla futura mamma nel momento in cui si sceglierà dove anmdare a partorire, ma nella nostra lista, solo indicativa, potrete troare qualche utile consiglio per affrontare al meglio la degenza in ospedale e anche qualcoesa di utile da ritrovare una volta tornate a casa. Nelle ultime settimane, per non portarvi dietro l'intera valigia ovunque andiate, vi consigliamo di prepararne una piccolina di prima emergenza con camincia da notte per la mamma e un cambio bebè, più il necessario oper il bagno. Attenzione anche alle dimensioni della valigia, quando andrete nell'ospedale per i monitoraggi, date anche uno sguardo alle stanze per vedere gli spazi che avrete così da decidere per il trolley o un borsone morbido.

 
Sei incinta? Tutto quello che devi sapere sulle Beta HCG e i valori di riferimento
Scritto da Eva Forte   
Lunedì 10 Giugno 2019 10:57
Leggi tutto...Cosa c'è dietro un normalissimo test di gravidanza? La tanto attesa striscetta rosa o blu in base al test, sta ad indicare la presenza o meno delle Beta HCG, ossia la gonadotropina corionica che è una glicoproteina prodotta esclusivamente dalla placenta. A cosa serve? L'HCG viene secreto nell'apparato riproduttivo femminile a partire dal 7° giorno del concepimento. Ed è proprio questo valore che ci farà scoprire se siamo incinta e anche, in base al valore, di quante settimane.

La sua produzione aumenta fino alla fine del terzo mese di gestazione, per poi ridiscendere e mantenersi stabile fino al parto. Questo test permette di effettuare la diagnosi di gravidanza pochi giorni dopo la mancata mestruazione (5-7 gg.) e viene anche utilizzato per individuare con urgenza le gravidanze extrauterine in fase iniziale. Inoltre, il suo monitoraggio durante i primi 3 mesi di gestazione permette di valutare il corretto andamento della gravidanza ed eventuali minacce di aborto. Un tasso di HCG inferiore a 10 UI/l esclude una gravidanza, un tasso superiore la indica con certezza.

 
Come indovinare se sarà maschietto o femminuccia
Scritto da Giulia Gori   
Lunedì 01 Aprile 2019 10:00
Leggi tutto...Se il futuro del gambling sono le scommesse on demand, personalizzate, chissà che qualche operatore, per esempio fra i giochi online di NetBet, non si attrezzi per permettere a intere famiglie di scommettere sul genere del nascituro. D’altronde in Gran Bretagna, alle prime voci di una possibile new entry a Buckingham Palace, le lavagne dei bookmaker si riempiono di quote riguardo al nome e al sesso del futuro royal baby.

Eppure i metodi scientifici per non arrivare impreparati al grande evento esistono. Dalla metà del secolo scorso sono a disposizione sia l’amniocentesi che l’ecografia ostetrica. Utili se non altro a evitare di pitturare la cameretta o comprare i completini del colore sbagliato.

 
A lavoro fino al nono mese. Novità anche sul bonus nido
Scritto da Eva Forte   
Mercoledì 05 Dicembre 2018 13:45
Leggi tutto...La Manovra prevede un Bonus Nido più ricco aumentando da 1000 a 1500 euro l'anno il bonus per l'iscrizione agli asili nido pubblici o privati e inoltre per le neomamme ci sarà la possibilità di godere dei cinque mesi per la maternità direttamente da dopo il parto, potendo così lavorare anche il nono mese. Queste alcune delle misure previste dagli emendamenti alla Manovra approvati in commissione Bilancio alla Camera. Novità anche per il congedo di paternità che passa obbligatoriamente da 4 a 5 giorni.

 
Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. Fine

Pagina 1 di 164

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information