DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Gravidanza Articoli Un'altra lite in sala parto a Messina ed un neonato in coma
Un'altra lite in sala parto a Messina ed un neonato in coma
Gravidanza - Articoli
Scritto da Maria Ida Longo     Lunedì 20 Settembre 2010 16:39    PDF Stampa E-mail
Un altra lite in sala parto A quasi un mese di distanza dalla vicenda "lite in sala parto" al Policlinico di Messina, che ha causato la perdita dell'utero da parte della partoriente e danni cerebrali al bambino, un altro episodio analogo è capitato una settimana fa sempre nel capoluogo siciliano, questa volta però all'Ospedale "Papardo".

Anche questa volta, il diverbio è stato causato dalla diversità di vedute sulla scelta tra parto naturale e taglio cesareo per la neomamma 24enne, Ivana Rigano, che si trovava in avanzata fase di travaglio.

La donna ha partorito dopo diverse ore di travaglio
La puerpera, alla sua prima gravidanza, era in attesa del taglio cesareo deciso dal suo ginecologo Rosario Pino, il quale aveva predisposto l'intervento per salvaguardare sia la salute della madre che quella del piccolo, visto che il peso del nascituro era superiore ai 4 kg.

Intanto però, sarebbero intervenuti il primario Francesco Abate ed il suo aiuto Saverio Eposito che avrebbero strappato i moduli del consenso per il cesareo già firmato dai genitori, ordinando che si procedesse col parto naturale: i familiari di Ivana Rigano hanno reagito aggredendo il primario e la giovane donna ha potuto partorire soltanto 4 ore dopo.

Il neonato purtroppo sarebbe rimasto per qualche minuto senza ossigeno, oltre che incastrato a causa delle sue dimensioni, questo ha comportato lesioni cerebrali e danni agli arti superiori e adesso si trova al Policlinico di Messina nel reparto di terapia intensiva in coma farmacologico.

I genitori, due giorni fà, hanno deciso così di sporgere denuncia ai carabinieri: intanto il sostituto procuratore, Anna Maria Arena, ha già aperto un'inchiesta al momento contro ignoti, intanto le cartelle cliniche del piccolo sono state già sequestrate.

Fonte:  Adnkronos
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Gennaio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 1 1 2 3 4 5 6
week 2 7 8 9 10 11 12 13
week 3 14 15 16 17 18 19 20
week 4 21 22 23 24 25 26 27
week 5 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 453 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information