DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Gravidanza Articoli [Contest] I nostri parti: un parto da... "brivido"
[Contest] I nostri parti: un parto da... "brivido"
Gravidanza - Articoli
Scritto da ATTA     Venerdì 18 Dicembre 2009 12:58    PDF Stampa E-mail
Racconto del partoLa gravidanza è stata l’esperienza più meravigliosa della mia vita,non la dimenticherà mai,ed ero così felice di aver avuto questo splendido dono,che ero impaziente di partorire,ma mai avrei pensato cosa mi aspettasse per riuscire ad averlo fra le braccia.

Ho frequentato il  corso pre-parto fuori città,nell’ospedale dove ho poi voluto partorire: mi era piaciuto così tanto,mi erano sembrati così gentili e disponibili,mi avevano conquistato con la loro ostentazione della naturalità del parto…e della possibilità di  poter fare il parto in acqua,che prenotai subito il colloquio con il ginecologo specializzato :mentre ci mostrava e spiegava tutto,io e mio marito entusiasti ed emozionati decidemmo che quello sarebbe stato  il modo con cui sarebbe venuto al mondo il nostro piccolo,salvo complicazioni. [Questo articolo partecipa al contest Blogger 2009. Vota il tuo articolo preferito!]

Una sera,nonostante ancora non fossi a termine, dico a mio marito: stanotte ti faccio correre!

detto…fatto: il tempo di mettermi a letto,di chiudere gli occhi..spezzo le acque:sono le 23‘45 di mercoledì 19 settembre 2007.Si parte!Ero emozionata, serena e felice,finalmente avrei potuto vedere il musino che da così tanto tempo cresceva dentro di me!
In 20 minuti arriviamo all’ospedale,ed ecco la prima amara sorpresa: mio marito non può stare con me;gli vietano l’ingresso in sala travaglio dato che c’erano altre donne,mi crolla il mondo addosso ma sorrido e mi mostro serena,cerco di rassicurarlo:non sono sola,almeno mia sorella può entrare.

Passano le ore,ho sonno ma non riesco a dormire, cronometro le doglie:ogni 4 minuti,ma non aumentano anche se sono più toste di quando è partito tutto,io stessa so che ancora è presto,ma inizia a farsi sentire il nervosismo e i primi sintomi di stanchezza e di impazienza.Chiedo diverse volte del  ginecologo specializzato,finalmente arriva,parla a raffica con l‘infermiera che lo segue (che mi toglie gli slip),mi sento un oggetto,era come se io non ci fossi! Il dott era “preoccupato”:non trovava vicino casa un box per la sua barca! Mi visita senza nemmeno chiedermi il nome,poi si toglie i guanti,e vanno via,continuando a parlare di box,prezzi e barche…e soprattutto senza dirmi nulla!

Sono perplessa,confusa,sconvolta.Penso : ora tornerà!ma in realtà non l’ho più rivisto,del resto,aveva finito il suo turno.

mi hanno lasciata nuda su un lettino,in un area nuova e quasi deserta del reparto,in una saletta gelata,(nonostante fuori ci fossero 40 gradi)dove non vedevo ne sentivo nessuno,nemmeno mia sorella che fino ad allora era riuscita ad entrare e uscire mentre ero in sala travaglio.
Non si è visto nessuno per molto tempo (anche se non so dire quanto,in certi momenti perdi la cognizione del tempo),tremavo,non riuscivo a non battere i denti anche se cercavo di serrare la mascella,pensavo solo al mio bambino,sapevo che stava sentendo tutto,e mi facevo forte soprattutto per lui!

io che piango persino per la pubblicità del panettone,eppure non ho versato una lacrima,ma soffrivo terribilmente:per i dolori,ma anche per lo smarrimento,la solitudine e per la paura di quello che stava accadendo…mi sembrava un incubo.

Cercavo di concentrarmi sul momento in cui avrei visto il mio piccolo,ho cercato di resistere,ma non sopportavo più il freddo,inizio a chiamare…Quando un infermiera di passaggio impietosita,si affaccia alla porta,in quel momento mi sembra un angelo! Le dico sbattendo i denti: sento freddo!

senza chiederglielo mi rimette anche le mutandine, mi adagia la mia vestaglia addosso,e se ne Va… poco dopo vengono a recuperarmi!

Ho visto cambiare 4 turni di lavoro:visite con ostetriche diverse,dottori diversi,inservienti che passeggiavano, pianti,urla e suppliche di donne in travaglio avanzato, l’ odore della pizza arrivare dalla saletta infermieri fra risate sguaiate e bisbigli...e io stavo anche  peggio.Ero già stremata,sentivo il peso delle ore che passavano,della sete,della fame,del sonno,temevo di non arrivare abbastanza carica per far nascere il mio piccolo.

Dato che la dilatazione non procedeva,e anche le doglie sembravano diradarsi,non ce la facevo più così chiesi AIUTO, qualsiasi cosa che facesse partire davvero il travaglio,chiesi persino all’ ostetrica che mi dilatasse con le mani,ma nulla,la risposta era ormai un disco rotto:non sarebbe naturale!

Ecco cosa voleva dire “Parto naturale" :nessun aiuto,nessuno stimolo, ne attenzioni sufficienti a farmi pensare “sono in buone mani”

Dopo una notte e l’intero giorno successivo:nuovo turno,un nuovo ginecologo prende servizio,lo guardo ormai arresa e con gli occhi socchiusi,mi visita e scappa fuori dalla saletta ,sento che c’è qualcosa che non va,infatti non si poteva aspettare più,le acque erano ormai fortemente tinte ,così mi fanno sapere di prepararmi al cesareo d‘urgenza! riesco solo ad annuire con la testa…e penso: certo,allora tagliamo la pancia,questo si che era naturale!

in quei 2 giorni di ricovero,io come le altre donne (circa 8-9), solo e soltanto cesarei,tutti con lunghi travagli,ma nemmeno un dito per stimolare la dilatazione,e allora perché farci soffrire cosi tanto?direttamente tagliarci no?

Mi portano al bagno,barcollo come se fossi ubriaca,sento il famoso “stimolo di spingere”,lo dico con un filo di voce all’infermiera che mi risponde con voce acuta e stizzosa: eh,no,bella,ormai tieniti, si fa il cesareo!

Quella parola mi risuonava come un rimprovero,mi faceva sentire inutile e incapace,dentro di me pensavo:“non sei riuscita a far nascere il tuo bambino”,ma non potevo opporre resistenza,non ce la facevo,era quello che non avrei mai voluto fare,ma in quel momento mi è sembrata una liberazione.

a stento riuscivo a vedere dove firmare…supplicavo perché mi facessero in fretta l’epidurale.

Ormai era finita:arriva la puntura,formicolio,e più nulla… Dio ti ringrazio!mi sembra di essere in paradiso,in pochi minuti “fanno nascere” Donato,sono le 00’45 di venerdì 21 settembre 2007,non lo sento piangere,me lo mostrano e fra le lacrime dico: è bellissimo,tutto Michele…come desideravo!
Sono mamma, distrutta e sconvolta,ma almeno lui stava  bene e dormiva beato!

Nonostante il dolore e la paura provati in quelle ore,ero di nuovo felice...ma ero talmente stanca e stordita che non ricordo quasi nulla prima di crollare in un sonno profondo:

ho in mente solo l’immagine del mio bellissimo bambino vicino a me, che dorme tenendo stretto in un pugno il dito del suo papà,finalmente.

ATTA

 

Commenti 

 
+22 #1 evyna 2009-12-18 12:57
Questo articolo partecipa al contest di Natale. Per votarlo clicca sulla manina verde in questo commento
 
 
+1 #2 ester20 2009-12-18 23:46
mamma mia nancy, ma non li hai denunciati?
 
 
+1 #3 ciok1978 2009-12-18 23:59
non l'avevo mai letto!!!
raccomto davvero emozionante!!!
bellisimo il tuo piccolo...
kiss
 
 
0 #4 ATTA222 2009-12-19 10:47
Citazione ester20:
mamma mia nancy, ma non li hai denunciati?

no ester,ero troppo occupata a lottare contro la depressione post-parto ...
 
 
0 #5 Misatina 2009-12-19 18:35
Mamma mia, povera cucciola... come l'ho letto quella volta, e come lo leggo adesso ho la stesso desiderio: imbracciare un kalashnikof e fare una mezza strage!
Dai, è passata, ora c'è il patato a riempirti la vita di bei momenti!
 
 
0 #6 ester20 2009-12-20 15:53
Citazione ATTA:
Citazione ester20:
mamma mia nancy, ma non li hai denunciati?

no ester,ero troppo occupata a lottare contro la depressione post-parto ...

per forza, dopo tutto sto casino!
per fortuna è passata tesoro e adesso hai il tuo cucciolo tra le braccia da un bel pezzo!
 
 
0 #7 barbiri82 2009-12-21 12:06
non avevo mai letto il tuo parto, sapevo che era stato "difficile" ma non immaginavo che avessi incontrato gente del genere (per non dire altro)! un abbraccio
 
 
0 #8 almalua 2009-12-21 19:00
Non ci posso credere! Roba da denuncia! Cmq non disperate esistono anke staff ipeccabili come quelli ke hanno fatto nascere il mio Lorenzo 8 mesi fa. Ringrazio ancora l'ostetrica Giovanna ke ha guidato me e mio marito in tutto il tempo ke ci è voluto per compiere questo meraviglioso miracolo! Travaglio in acqua compreso! Siamo pronti per il secondo!
 
 
0 #9 Millennia 2009-12-21 19:44
Nancy mi ricordo tutto del tuo parto, mi colpì soprattutto il fatto che non avessero fatto entrare Michele con te, come se la presenza delle altre donne avesse potuto fregare qualcosa ai mariti che vogliono solo veder nascere i loro figli.
Ma al di là della brutta esperienza, visto com'è uscito Donato direi che devi essere solo tanto tanto orgogliosa di tutto.
 
 
0 #10 ATTA222 2009-12-21 23:02
grazie ragazze,dei voti e dei commenti. in effetti da quando ho riscritto questa mia rutta avventura,la leggo e rileggo spesso,ma non per scavare u una ferita ancora del tutto rimarginata,ma perchè mi rende ancora di più orgogliosa di essere riuscita a superare un evento così duro per me...e vedere giorno per giorno il mio bambino crescere bello e sano,è vero una "vita" nuova ti cambia e dopo tutto,in qualsiasi modo siano venuti al mondo,quel che conta sono loro e ti danno una forza che mai avresti potuto immaginare prima.
Nancy
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Dicembre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 48 1
week 49 2 3 4 5 6 7 8
week 50 9 10 11 12 13 14 15
week 51 16 17 18 19 20 21 22
week 52 23 24 25 26 27 28 29
week 1 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

mattia_gennaro.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information