DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Gravidanza Articoli Uso di erbe in gravidanza: sottovalutata la pericolosità
Uso di erbe in gravidanza: sottovalutata la pericolosità
Gravidanza - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Lunedì 28 Gennaio 2013 11:48    PDF Stampa E-mail
gravidanza Spesso, i rimedi a base di erbe e piante medicinali, sono utilizzati con più leggerezza poiché vengono ritenuti privi di rischi, si tratta però di una convinzione sbagliata in quanto anche erbe e piante officinali possono risultare nocive o inadatte al nostro organismo.

Uno studio pubblicato di recente evidenzia come alcuni trattamenti con erbe (o loro derivati) possano essere pericolosi e comportare dei rischi in gravidanza. Farmaci a base di erbe sono spesso propagandati come "naturali e sicuri" e tali affermazioni possono attrarre le donne in stato di gravidanza.
Più di un quarto delle donne italiane in gravidanza consuma erbe ogni giorno per almeno 3 mesi durante la gravidanza.

mamma in attesa
Una particolare attenzione deve essere posta al consumo di olio di mandorle in quanto può essere associato a parto pretermine: è stato eseguito uno studio retrospettivo multicentrico di coorte effettuato su un periodo di 15 mesi. Le pazienti che hanno usato l'olio di mandorle hanno avuto più nascite pre-termine (29 su 189) rispetto alle non-utilizzatrici (51 su 511).

Le donne che usavano questo olio hanno presentato un aumento del rischio di dare alla luce il feto <37 ° settimana. L'applicazione quotidiana di olio di mandorle sull'addome per alleviare le smagliature è risultato associato con la presenza di parto prematuro, anche dopo aver controllato per fattori confondenti (fumo di tabacco e gravidanze multiple).
Questo risultato, tuttavia, segnalano gli autori della ricerca, deve essere interpretato con cautela a causa della natura retrospettiva dell' indagine e lo scarso numero di partecipanti.

L'applicazione di olio di mandorle sull'addome potrebbe stimolare meccanicamente il miometrio, inducendo contrazioni premature. Lo stress fisico, come i lavori usuranti, è noto per indurre il parto pretermine (come da precedenti studi).

I ricercatori suppongono che uno o più componenti dell' olio di mandorle può penetrare il tessuto e produrre alcuni effetti uterotonici. Infatti questo viene usato come solvente per effettuare cocktail di erbe per il trattamento della dismenorrea in donne coreane (questo composto può effettivamente influenzare la contrattilità del miometrio). Gli Autori hanno evidenziato che vitamina C ed E sono presenti in quantità elevate in olii estratti da mandorle dolci.

La somministrazione profilattica di entrambe le vitamine per migliaia di donne in stato di gravidanza è stata infatti associata a esiti negativi della gravidanza, quali la mortalità perinatale, parto prematuro e rottura prematura delle membrane. Inoltre, l'olio di mandorla contiene una elevata percentuale di acido oleico e linoleico, note come precursori di prostaglandine che potrebbero stimolare o inibire le contrazioni uterine.

L'uso di erbe durante la gravidanza non può essere considerato sicuro, solo sulla convinzione generale che gli estratti di piante sono inattivi biologicamente. Uno studio effettuato in Canada ha trovato un'associazione tra l'assunzione di lino e parto prematuro, mentre Boivin e Schmidt (nel 2009) hanno riportato che l'uso di medicine complementari e alternative è stato associato ad una minore incidenza di gravidanze in corso in una popolazione infertile in attesa di tecniche di riproduzione assistita.

Gli operatori sanitari non dovrebbero ignorare l'uso di erbe durante la gravidanza e dovrebbero essere a conoscenza delle effettive proprietà delle erbe stesse, garantendo quindi che non vi siano effetti collaterali che possano compromettere il benessere del feto.

In caso di gravidanza o allattamento bisogna prestare ancor più attenzione, particolari sostanze di certe erbe possono attraversare la placenta e causare danni più o meno gravi alla futura mamma o al piccolo. Quindi è assolutamente sconsigliata l'assunzione di erbe nel primo trimestre, così come non si assumono farmaci.

Durante il primo periodo di gestazione l'assunzione di erbe medicinali o farmaci potrebbero causare malformazioni congenite (teratogenesi). Il periodo di maggior rischio va dalla terza all'undicesima settimana di gravidanza. L'assunzione di queste sostanze possono avere effetti dannosi sul feto in qualsiasi periodo della gravidanza.

Superato il primo trimestre, se proprio si devono assumere delle erbe, si dovrebbero utilizzare per brevi periodi e sempre sotto controllo medico. Se determinate sostanze, sono assolutamente sicure per una donna incinta, molte altre erbe possono provocare dei seri problemi durante la gravidanza.

In particolare sono da evitare, tra le più comunemente usate, Aloe Vera, Assenzio, Borragine, Camomilla di campo, Camomilla Romana, Centella, Chinino, Echinacea, Ginepro, olio di ginepro, Ginestra, Ginseng, Liquirizia, Luppolo, Menta puleggio americana, Olio di basilico, Olio di chiodo di garofano, Ortica , patata americana selvatica, Salvia, Sedano, Trifoglio, Verbena.

 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


banner def 480
Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Marzo 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 9 1 2 3
week 10 4 5 6 7 8 9 10
week 11 11 12 13 14 15 16 17
week 12 18 19 20 21 22 23 24
week 13 25 26 27 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

La Ragnatela News

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 671 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information