DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Gravidanza Articoli Una buona alimentazione della mamma in gravidanza è cruciale per la salute del cuore dei bimbi
Una buona alimentazione della mamma in gravidanza è cruciale per la salute del cuore dei bimbi
Gravidanza - Articoli
Scritto da Letizia Perugia     Martedì 08 Novembre 2016 10:44    PDF Stampa E-mail
gravidanzadLe donne che mangiano poco, sono leggermente malnutrite, non assumono elementi nutritivi essenziali e hanno maggiore possibilità di avere dei bimbi con un cuore che invecchia prima, questo vuole dire peggiore qualità di vita, minore capacità di fare esercizio e soprattutto più suscettibilità a malattie come diabete e ipertensione.
 
I dati emergono da uno studio condotto da un team multidisciplinare guidato da Geoffrey Clarke dello University of Texas Health Science Center e da Peter Nathanielsz dell'Università del Wyoming, pubblicato su "The Journal of Physiology". 
 
 
I ricercatori hanno studiato il cuore dei babbuini che è il modello che imita più da vicino lo sviluppo umano e l'invecchiamento, hanno utilizzato una risonanza magnetica per studiare i cuori di babbuini maschi e femmine, focalizzando l'attenzione in particolare su quelli le cui madri avevano mangiato il 30% in meno rispetto al normale. 
 
Dai risultati è emerso che questi ultimi avevano segni di ridotta funzione cardiaca che di solito si osservano in età adulta avanzata. A partire da cinque anni di vita (pari a venti nell'uomo) la struttura e la funzione del cuore erano già compromesse, la malnutrizione, come evidenziano gli studiosi, può riguardare sia i Paesi sviluppati che quelli in via di sviluppo.
 
La salute delle donne in gravidanza è di fondamentale importanza per quella dei loro figli, a spiegarlo è Nathanielsz, la società deve prestare attenzione a migliorare l'alimentazione delle donne prima e durante la gestazione per prevenire esiti avversi nei bambini.
 
La dieta che la futura mamma segue durante la gravidanza è quindi molto importante, non solo per il buon proseguimento della gestazione stessa, ma anche per la salute del bebè. Come si legge sulla Linea guida "Gravidanza fisiologica", del Sistema nazionale linee guida dell'Istituto Superiore di Sanità , per una donna normopeso a inizio gravidanza l'aumento raccomandato è compreso fra 11,5 e 16 kg.
 
La mamma non deve mangiare per due, e neppure in modo molto diverso da quella dieta varia ed equilibrata prevista per tutti, è importante, però, che presti attenzione ad alcune precauzioni legate alla sicurezza e a coprire i bisogni nutritivi suoi e del nascituro, a cominciare da quelli di proteine, certi minerali e vitamine.
 
La mamma ha bisogno di più proteine, gli alimenti proteici (carni magre, pesce, uova, latte e derivati, legumi in abbinamento con i cereali) dovrebbero essere variati nella settimana tra carne (3-4 volte), pesce (1-2 volte), uova (3-5 uova), legumi e latticini (latte, yogurt, formaggi). 
 
Carne e pesce hanno un ruolo basilare anche come fonti di ferro, la carenza può aumentare il rischio di basso peso alla nascita ed avere anche effetti negativi a lungo termine, sullo sviluppo del sistema nervoso centrale.
 
Il DHA (acido docosaesaenoico) è un grasso della serie omega 3 coinvolto nella maturazione del cervello e della retina del nascituro. 
 
I livelli da garantire sono oggetto di discussione: secondo un gruppo di lavoro europeo, dovrebbero essere almeno 200 mg al giorno, che si raggiungono mangiando pesce, come alici e sardine, 1-2 volte alla settimana.
 
Il calcio in gravidanza è fondamentale per la crescita delle ossa del bambino e gli alimenti che ne sono particolarmente ricchi sono i latticini, nei casi di intolleranza al lattosio, i livelli di calcio vanno valutati attentamente e può essere necessaria una supplementazione.
 
Frutta e verdura, bisogna variare molto, per aumentare la gamma di vitamine, minerali e altri composti antiossidanti (riducono l'attivazione di molecole infiammatorie che in gravidanza tendono ad aumentare). 
 
La frutta secca è ricca di sostanze nutritive, compresa la vitamina E, il fabbisogno di acqua aumenta molto in gravidanza, specie nella seconda metà, quando bisogna berne da 2,5 a 3 litri al giorno (è utile per l'aumentata massa plasmatica circolante materna, per le esigenze fetali e per formare il liquido amniotico).
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Luglio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information