DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Mondo MAD News Rosita, la mucca dal latte materno
Rosita, la mucca dal latte materno
Mondo MAD - News
Scritto da Martina Paolucci     Lunedì 13 Giugno 2011 10:25    Stampa E-mail
Rosita, la mucca dal latte maternoNata in Argentina, Rosita è una mucca apparentemente come tutte le altre. Ma in realtà non lo è affatto: è stata clonata e, soprattutto, è stata "costruita" appositamente per produrre latte identico a quello materno.

La mucca è stata cresciuta e presentata al mondo dal National Institute of Agrobusiness Technology, il laboratorio argentino che ha dato vita a questo progetto. Rosita è nata il 6 aprile con un parto cesareo. La neonata, infatti, pesava 45 kg, il doppio del peso normale di un bovino alla nascita. "La mucca clonata si chiama Rosita", hanno annunciato dal laboratorio, "e quando sarà adulta produrrà latte simile a quello materno umano".

Rosita, la mucca dal latte materno
La mucca è stata letterlmente creata in laboratorio, attraverso l'inserimento nel codice genetico dell'animale di alcuni geni umani dai quali dipende la produzione di lattoferrina, la proteina del latte che rinforza il sistema immunitario, e di lisozima, un enzima antibatterico. I ricercatori dell'Università di San Martin sostengono che, con queste "aggiunte", il latte che la mucca Rosita produrrà nel suo prossimo futuro sarà del tutto identico a quello umano, tanto da poter essere realmente usato per l'allattamento dei bambini. In sostanza, il latte di mucca viene arricchito da queste sostanze che ne garantiscono l'azione antibatterica e protettiva peculiare del latte materno umano.

La proprietà del brevetto, intanto, è contesa dagli studiosi argentini e dalla Cina, che sostiene di aver già dato la luce ad una mandria di mucche transgeniche. La Coldiretti commenta con dati percentuali secondo cui il 75% degli italiani è diffidente rispetto alle clonazioni, motivo per cui i contrari alle modificazioni genetiche si sentono tranquilli. E per ovviare all'eventuale mancanza di latte materno, quello vero, si ricorre a metodi più naturali come, ad esempio, il latte d'asina. Questo latte, infatti, è ricco di lisozima, l'enzima antibatterico di cui gli scienziati cercano di indurre la produzione.







 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.


You must have the Adobe Flash Player installed to view this player.


Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Registrazione

Iscriviti per ricevere le offerte riservate ai nostri lettori e le informative

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Ottobre 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 40 1 2 3 4 5 6
week 41 7 8 9 10 11 12 13
week 42 14 15 16 17 18 19 20
week 43 21 22 23 24 25 26 27
week 44 28 29 30 31
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

arancia.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information