DEVOLVI IL 5XMILLE A MAMME DOMANI. AIUTA I NOSTRI PROGETTI. CF: 09390161009
Home Bambini Articoli Crisi: si risparmia anche sul cibo dei bambini
Crisi: si risparmia anche sul cibo dei bambini
Bambini - Articoli
Scritto da Tatta Bis     Martedì 23 Aprile 2013 09:45    PDF Stampa E-mail
BambinaIn questo periodo di crisi, le famiglie risparmiano anche su omogeneizzati, latte artificiale, ciucci, creme e prodotti per i bambini. Questo non succedeva dal dopoguerra: le mamme italiane cominciano a risparmiare anche sui prodotti per i bambini da 0 a 36 mesi, i cosiddetti "Baby product" (prodotti alimentari, per la nutrizione e per la pulizia del bambino).  
 
I dati emergono dal 1° Rapporto annuale sui comportamenti d'acquisto nella maternità, realizzato da Marketing Management, Istituto di ricerche statistiche e sondaggi di opinione, effettuato sul Panel MaterCom. Sono state intervistate 2000 mamme di tutta Italia con figli da 0 a 36 mesi o in stato interessante.
 
Mamma Bambino
Il Rapporto è stato presentato all'Università IULM di Milano. Nel 2012 il valore del mercato dei Baby product  è  circa 2 miliardi di euro e le mamme italiane hanno ridotto gli acquisti per i figli più piccoli del 4,3% rispetto al 2011.
 
Per questo, il settore ha registrato un calo pari a 89,3 milioni di euro.  Incide maggiormente il comparto alimentare come latte artificiale, omogeneizzati, biscotti, formaggini e yogurt fresco con il 62% del valore totale. 
 
A seguire i prodotti per la pulizia del bambino (come salviette detergenti, olio, prodotti per il bagnetto, shampoo, latte detergente, etc.) per il 13%. Il risparmio sui prodotti per la nutrizione (succhietti, biberon, tettarelle, sterilizzatori, frullatori, bavaglini, etc.) risulta pari al 25% del valore totale.  
 
Il latte artificiale è tra i prodotti che hanno subito un maggiore calo d'acquisto (23,7 milioni di euro in meno rispetto al 2011). Le mamme italiane lo vedono come un prodotto facilmente sostituibile con il latte materno o con il latte a lunga conservazione. 
 
Gli omogeneizzati hanno avuto una flessione rispetto al 2011 è del 9,3% (- 20 milioni di euro) e i biscotti il cui calo si attesta intorno al 9,3% pari a 11,5 milioni di euro in meno rispetto al 2011. 
 
Le modalità di risparmio sono diverse da prodotto a prodotto ma,  è stato possibile individuare le più frequenti strategie di risparmio. Queste sono rappresentate dalla riduzione dei consumi, l'incremento del ricorso agli acquisti promozionali, il maggior utilizzo delle piccole marche, il ricorso all'utilizzo dei prodotti per adulti anche per i più piccoli, l'incremento dell'acquisto di Private Label. 
 
Per Private Label si intende si intende prodotti o servizi realizzati o forniti da società terze (fornitore di marca industriale o terzista vera e propria) e venduti con il marchio della società che vende/offre il prodotto/servizio (Distributore). 
 
Nel passato erano anche chiamati "white label" (etichette bianche) in quanto la marca offerta da Sainsbury (catena di supermercati inglese) era appunto un'etichetta bianca su cui era scritto il semplice nome del prodotto.
 
Questo tipo di prodotti, non avendo la componente del costo di marketing tipico dell'industria di marca, permette al distributore di incassare margini più alti, rispetto agli analoghi prodotti di marca, e al consumatore di portare a casa un prodotto di qualità assimilabile a quella di marca a costi più contenuti.
 
 Le famiglie italiane, per risparmiare, riducono i livelli di consumo. Sul valore complessivo della contrazione dei Baby Product rispetto al 2011, ben 26,3 milioni di euro sono imputabili alla contrazione della quantità di prodotti acquistati. 
 
Da un lato si cerca di rinviare il più possibile acquisti superflui (come la sostituzione del biberon o del ciuccio) e dall'altro ridurre lo spreco, utilizzando la minor quantità di prodotto possibile (ad es. utilizzo di un minor numero di salviette detergenti, di prodotti per il bagnetto, di creme e oli, fino alla riduzione del numero di cambi del pannolino).
 
Attraverso la ricerca di sconti e offerte promozionali, le famiglie italiane hanno risparmiato 23,6 milioni di euro rispetto al 2011, dei quali solo 7,3 milioni sono imputabili al comparto alimentare, i restanti 16,3 provengono dai comparti Pulizia e Nutrizione. 
 
Confrontando i dati del 2011 con il 2012 si osserva come i livelli di fedeltà al Brand si stiano riducendo e contestualmente stia aumentando la capacità delle piccole marche di aggredire il mercato. 
 
Attraverso le piccole marche,  le famiglie italiane hanno potuto risparmiare nel 2012 circa 8 milioni di euro rispetto all'anno precedente. L'esigenza di abbandonare le marche famose a favore di quelle più economiche è trasversale al reddito familiare. 
 
Nel 2012 i prodotti dedicati agli adulti hanno rappresentato circa il 27% degli acquisti complessivi relativi ai consumi dei bambini fra 0 e 36 mesi d’età, per un valore stimato di circa 537,8 milioni di euro. 
 
Il fenomeno è in crescita rispetto al 2011 e il peso è risultato più elevato nell'ambito del comparto alimentare e mediamente più contenuto nel caso dei prodotti no-food.  
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Effettua il login, Registrati sul portale per commentarlo oppure discutine nel Forum di discussione.




Abbonati al Feed RSS  Segui il canale YouTube  Vai al Forum di discussione
Seguici su Twitter  Diventa Fan su Facebook  Seguici su FriendFeed

Approfondimenti

 
Ecografie Le immagini che vediamo nei 9 mesi
Tentativi Mirati Condurre il gioco con i metodi naturali...
Tata_Simona_Pic
L'angolo della TataTata Simona risponde alle tue domande
MAD Card
MAD Card Convenzioni per i sostenitori di MAD
 
Progetti MAD Eventi e Corsi di Mamme Domani

Eventi e Corsi

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Due Banner

Login



Banner

Shop MAD

Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai tutti gli aggiornamenti e gli eventi di Mamme Domani oltre che i buoni sconto e altro ancora.

Nome:

Email:

Foto Maddini

viviana.jpg
Vuoi inserire la foto del tuo bambino su MAD? Puoi farlo direttamente dalla Gallery e vedere le foto degli altri bambini.

Feed RSS & Klip

Mamme Domani RSS 
Inserisci la tua e-mail per ricevere via e-mail, giorno per giorno, gli articoli di
Mamme Domani:




Aggiungi MAD alla tua iGoogle homepage per avere sempre le ultime discussioni inserite

Sondaggi

Su MAD vorrei leggere più articoli su
 

Corso gratuito

Bebè a casaA Roma corsi gratuiti dedicati alle future mamme e futuri papà e patrocinato dalla Provincia di Roma.  

Patrocinio della Provincia di Roma
Con la collaborazione della BCC di Roma
bcc pic
Corso gratuito per bambini di 6/7 anni: laboratorio di pittura creativa a Roma 

amoriincorso1
Per i più grandi
 

QR Code

QR Code di Mamme Domani

Chi è online

 384 visitatori online

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information