Scritto da Giulia Gori   
Martedì 11 Giugno 2019 14:24
Leggi tutto...L’attesa, dopo la fecondazione in vitro e la selezione del migliore embrione per il transfer, è uno dei momenti che provoca più ansia alle coppie durante un trattamento di procreazione medicalmente assistitaOsservare in tempo reale lo sviluppo dei propri embrionipermette, non solo di avere informazioni preziose sul suo comportamento fin dalle prime divisioni cellulari, ma anche di aumentare in maniera significativa fino all’11% in più - le percentuali di gravidanza. Il monitoraggio attraverso un cellulare o un pc, che avviene prima del transfer di blastocisti a fresco, innesca nelle pazienti una connessione emotiva positiva che influisce sull’intero processo: "Le immagini dei suoi embrioni inducono nella donna una cascata di reazioni che, partendodal cervello, attivano il sistema immunitario e ormonale, riducendo i livelli di ansia e aumentando la ricettività dell’utero in fase di transfer" rivela la Dott.ssa Marisa López-Teijón, Direttrice di Institut Marquès.

 


Scritto da Eva Forte   
Martedì 11 Giugno 2019 09:13
Leggi tutto...Stiamo entrando nel nono mese di gestazione e ormai manca veramente poco all'arrivo del nostro bebè. Per non farci trovare imprepoarati - ricordiamoci che la data del parto è indicativa - cominciamo a preparare la valigia che ci servirà in ospedale con il necessario per mamma e neonato. Ogni ospedale generalmente ha una propria lista che consegnerà alla futura mamma nel momento in cui si sceglierà dove anmdare a partorire, ma nella nostra lista, solo indicativa, potrete troare qualche utile consiglio per affrontare al meglio la degenza in ospedale e anche qualcoesa di utile da ritrovare una volta tornate a casa. Nelle ultime settimane, per non portarvi dietro l'intera valigia ovunque andiate, vi consigliamo di prepararne una piccolina di prima emergenza con camincia da notte per la mamma e un cambio bebè, più il necessario oper il bagno. Attenzione anche alle dimensioni della valigia, quando andrete nell'ospedale per i monitoraggi, date anche uno sguardo alle stanze per vedere gli spazi che avrete così da decidere per il trolley o un borsone morbido.

 
Scritto da Eva Forte   
Lunedì 10 Giugno 2019 10:57
Leggi tutto...Cosa c'è dietro un normalissimo test di gravidanza? La tanto attesa striscetta rosa o blu in base al test, sta ad indicare la presenza o meno delle Beta HCG, ossia la gonadotropina corionica che è una glicoproteina prodotta esclusivamente dalla placenta. A cosa serve? L'HCG viene secreto nell'apparato riproduttivo femminile a partire dal 7° giorno del concepimento. Ed è proprio questo valore che ci farà scoprire se siamo incinta e anche, in base al valore, di quante settimane.

La sua produzione aumenta fino alla fine del terzo mese di gestazione, per poi ridiscendere e mantenersi stabile fino al parto. Questo test permette di effettuare la diagnosi di gravidanza pochi giorni dopo la mancata mestruazione (5-7 gg.) e viene anche utilizzato per individuare con urgenza le gravidanze extrauterine in fase iniziale. Inoltre, il suo monitoraggio durante i primi 3 mesi di gestazione permette di valutare il corretto andamento della gravidanza ed eventuali minacce di aborto. Un tasso di HCG inferiore a 10 UI/l esclude una gravidanza, un tasso superiore la indica con certezza.

 
Scritto da Letizia Perugia   
Sabato 08 Giugno 2019 23:24
Leggi tutto...I bambini "dell'era digitale" usano la tv, lo smartphone, internet, le chat, sono dominati da una esposizione ai media 24 ore alle settimana. I pediatri della American academy of pediatrics  (Aap) sostengono che sia ora di cambiare il modo con cui li usano e hanno pubblicato una guida per i genitori, pediatri e scuole.
 
Negli Usa, dagli 8 ai 10 anni, passano 8 ore al giorno usando i diversi mezzi digitali, gli adolescenti arrivano fino a 11 ore al giorno, i ragazzi dai 12 ai 17 anni hanno un cellulare e tutti i teenagers usano messaggini e chat. 
 
 
Scritto da Eva Forte   
Venerdì 07 Giugno 2019 17:57
Leggi tutto...Viaggiare con la famiglia al completto non ha cosa più bella ma farlo nella massima tranquillità è basilare soprattutto se lo si fa con bambini piccoli. Per rispondere a tutte le domande, torna anche quest’anno l’appuntamento con il servizio di consulenza telefonica di ‘Medicina dei viaggi’ del Centro Diagnostico Italiano: uno specialista del CDI risponderà a tutti i dubbi dei viaggiatori offrendo le informazioni necessarie per affrontare un viaggio in sicurezza. Il servizio di consulenza telefonica gratuita (al solo costo della telefonata) è attivo fino al 30 settembre, sette giorni su sette:
 
 
Scritto da Eva Forte   
Venerdì 07 Giugno 2019 17:21
Leggi tutto...Inizialmente il ginecologo prescrive degli esami semplici e per nulla invasivi che consentono di tracciare un primo quadro clinico della coppia.
Nella donna le indagini diagnostiche di base sono volte a valutare la funzionalità ovarica e la regolarità anatomica degli organi pelvici.
 
Scritto da Eva Forte   
Giovedì 06 Giugno 2019 14:45
Leggi tutto...Tre mesi, tre lunghi mesi per far gioire bambini di ogni età alle prese con le tanto attese vacanze estive. Non proprio uguale la situazione delle mamme che si ritrovano a dover gestire 24 ore su 24 i propri figli ma non solo, perchè la vita va avanti e il lavoro, la casa e gli impegni continuano anche sotto il caldo sole estivo. Come gestire allora la famiglia dell'era 2.0 dove i nonni ancora lavorano e le mamme non possono permettersi di stare tre mesi al mare? Sicuramente non in modo facile e questo vale sia per le mamme lavoratrici che dovranno riversare gran parte del proprio stipendio su babysitter o centri estivi, sia per le mamme non lavoratrici che avranno a che fare con bambini annoiati e spesso capricciosi, dalla mattina alla sera. Siete pronte per un piccolo corso di sopravvivenza per poter arrivare a settembre felici e serene?
 
Scritto da Eva Forte   
Lunedì 27 Maggio 2019 14:16
Leggi tutto...Cominciamo a farci domande su come deve essere un bravo genitore prima ancora che i figli nascano. Cosa pensa un bambino? Come possiamo fare per comunicare al meglio con lui? Aiutare o lasciare che faccia da solo? E i capricci? Queste sono solo alcune delle domande che ogni giorno ci passano per la testa e spesso pensando poi dopo di non aver saputo gestire al meglio le diverse situazioni. Proprio per questo nasce “Genitori Doc”, il primo corso per genitori basato sui principi delle Neuroscienze, dell’Etologia e della Psicologia.
Sviluppato e promosso dal dottor Tancredi Militano, Biologo, esperto in Neuroscienze ed Etologia Umana, e dalla dottoressa Monica Scirica, Psicologa e Psicoterapeuta, specializzata in terapia cognitivo-comportamentale, Mindfulness‎ ed EMDR, il corso è dedicato ai genitori di bambini fino ai 12 anni di età e a tutti coloro che desiderano diventare genitori.

 
Scritto da Giulia Gori   
Venerdì 10 Maggio 2019 11:19
Leggi tutto...Quando si mette su famiglia si calcola semopre bene a priori a quali soese si andrà incontro: dalla parte medica fino a tutto ciò che va acquistato per accogliere al meglio un bebè nella propria casa. Se fatto con oculatezza si può però affrontare l'avvento di una nascita senza dover fare troppe rinunce, a meno che non ci si lasci prendere la mano da acquisti eccessivi di cose che poi realmente non servono. L'errore in cui cadiamo un po' tutti è sull'acquisto dei vestitini, cosa che inizia da prima che il bebè venga al mondo. 

 
Scritto da Eva Forte   
Giovedì 09 Maggio 2019 09:55
Leggi tutto...L’Italia è uno dei paesi europei con i livelli più bassi di occupazione femminile, come attestano gli ultimi dati Eurostat. Rispetto a una media Ue di 66,5 occupate ogni 100 donne tra 20 e 64 anni, il nostro paese si trova al penultimo posto con il 52,5%, appena sopra la Grecia (48%). In Italia le donne tra 20 e 49 anni senza figli lavorano nel 62,4% dei casi, contro una media europea del 77,2%. Il tasso di occupazione delle donne tra 20 e 49 anni tende progressivamente a diminuire man mano che aumenta il numero dei figli: 57,8% (donne occupate con 1 figlio); 55,2% (donne occupate con due figli) fino a 44% (donne occupate con 3 o più figli).
 
Per questo, in occasione della Festa della mamma, MAAM primo e unico programma formativo al mondo che trasforma la genitorialità in un master in competenze chiave per il lavoro, celebra le qualità delle neo e future mamme - lavoratrici e non - con “Il Tuo Diario MAAM”, che racchiude contenuti, esercizi e testimonianze per accompagnarle in questa fase di transizione e spronarle a continuare a mettersi in gioco nel mondo del lavoro.
 
 
Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. Fine

Pagina 1 di 607

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information