Scritto da Giulia Gori   
Mercoledì 14 Febbraio 2018 12:37
Leggi tutto...San Valentino non deve essere solo una data commerciale ma può trasformarsi come non mai in una giornata di vero amore. Lo può diventare se oltre a festeggiare con le persone amate, gli amici e la famiglia fonte principale di questo sentimento, si cominci anche a pensare a dare amore lontano, dove davvero ce n'è tanto bisogno. Un modo semplice per farlo e segnare veramente la differenza è l'adozione a distanza. Questa data può essere solo un trampolino di lancio perché l'aiuto a distanza è una esigenza e un grande dono che possiamo fare sempre, cominciando in qualsiasi giornata dell'anno. Farlo vuol dire anche aiutare intere comunità a vedere rispettati i propri diritti, come quello all'acqua potabile.

Per noi tutto è semplice: abbiamo sete, apriamo il rubinetto o prendiamo dal frigo la bottiglia di acqua e quasi meccanicamente rispondiamo al bisogno di vita. Infatti acqua potabile altro non è che sinonimo di vita e non tutti hanno accesso facile a questa naturale esigenza. Per aiutare le persone che si vedono negato questo diritto, ActionAid porta avanti diversi progetti per garantire il diritto all’acqua potabile.
 


Scritto da Eva Forte   
Venerdì 02 Febbraio 2018 13:27
Leggi tutto...Un semplice prelievo del sangue della futura mamma può essere utile per individuare eventuali anomalie cromosomiche nel feto: è possibile grazie a GenoSearch Mamma, un test prenatale di screening non invasivo (NIPT – Non Invasive Prenatal Test) che, analizzando i frammenti di Dna del feto che circolano nel sangue materno, è in grado di indicare i nascituri per i quali è consigliabile un ulteriore approfondimento con tecniche diagnostiche più invasive, come l’amniocentesi o la villocentesi. Quando va eseguito? Il test, che consente di individuare la presenza di anomalie cromosomiche nel feto, si esegue su un semplice campione di sangue venoso materno ed è adatto per tutte le donne in attesa, in quanto permette di evitare i rischi legati a esami diagnostici invasivi. Può essere effettuato dalla 10a alla 18a settimana di gravidanza.

 
Scritto da Eva Forte   
Mercoledì 24 Gennaio 2018 15:37

Leggi tutto...Quando ci troviamo di fronte ad un amico o ad un familiare con un carcinoma o quando ci colpisce in prima persona, la cosa che subito ci viene in mente è il perché in un organismo si sviluppa un tumore. Nei tessuti normali le cellule si riproducono dividendosi, al fine di fare fronte alle varie necessità dell'organismo quali l’accrescimento dell’organismo intero o una sua parte, oppure la sostituzione di cellule morte o danneggiate. Nei tumori questo delicato equilibrio, governato dai messaggi chimici inviati da una cellula all’altra e dai geni che si trovano nel loro DNA, è compromesso. La cellula continua a riprodursi senza freni e vengono meno anche i processi con cui le cellule danneggiate vanno incontro a una morte programmata, detta apoptosi. La proliferazione incontrollata delle cellule dipende da alterazioni dei geni, dette mutazioni. Alcune di queste mutazioni sono ereditarie, altre sono provocate da fattori esterni, indotti dai nostri comportamenti o dall'ambiente in cui viviamo.

 
Scritto da Eva Forte   
Lunedì 15 Gennaio 2018 11:41
Leggi tutto...Ultimamente si parla spesso della conoscenza reale o meno della contraccezione e dei metodi per la procreazione naturale. Negli ultimi anni si è notata una particolare mancanza di consocenza da parte delle donne del proprio corpo mna anche quella dei contraccettivi sembra veramente bassa. E così nell'era della informazione digitale, a quanto pare poco è cambiato rispetto alle donne che ora hanno tra i 50 e i 65 anni. Incredibile pensare che in tutto il mondo quasi la metà delle gravidanza sia proprio indesiderata, avvenuta per caso... per errore e senza essere state programmate. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità su 208 milioni gravidanze annue, il 41% non era stata voluta, di cui l’11 per cento riguarda ragazze tra i 15 e i 19 anni per un totale di circa 16 milioni di gravidanze adolescenziali all’anno. A tirare le somme sui trend dei giovani e sul loro approccio alla sessualità e sulle conoscenze in ambito contraccettivo è stata la Bayer. 
 
In base a questa ricerca condotta da Bayer in 9 paesi europei, Italia compresa, su un totale di 9mila donne tra i 21 e i 65 anni d’età si vede come le millennial (ragazze dai 21 ai 29 anni) affrontino la prevenzione in ambito sessuale in modo molto simile alle loro madri, le baby boomer, le attuali donne dai 50 ai 65 anni d’età. 

 
Scritto da Giulia Gori   
Giovedì 14 Dicembre 2017 13:54
Leggi tutto...Cosa accadrà nel 2018 per il bonus bebè e bonus mamma è ancora da definire. Si sta valutando di mettere interventi correttivi per dare equità alle assegnazioni dei bonus e allo stesso tempo, sentenze di Tribunale, che ingrandiscono la platea degli aventi diritto. Intanto vediamo cosa sta succedendo: a quanto pare il Bonus bebè 2018 potrebbe tornare a 80 euro per tre anni.  Nella Commissione Bilancio è stato depositato un emendamento alla manovra che punta a prorogare per un altro anno la misura del bonus bebè così come prevista nella legge di Stabilità che lo ha introdotto nel 2015. Secondo il PD bisogna integrare i 40 euro spettanti nel 2019 e 2020 per i nati nel 2018 con una maggiorazione basata sul reddito. Secondo la proposta 27 euro extra per nuclei familiari di appartenenza del genitore richiedente rassegno in condizione economica corrispondente a un valore dell’Isee non superiore a 25.000 euro annui e un aumento di 54 euro qualora il nucleo familiare di appartenenza del genitore che fa domanda per l’assegno non superi un valore dell’Isee di 7.000 euro annui.

 
Scritto da Eva Forte   
Giovedì 07 Dicembre 2017 12:20
Leggi tutto...Anche sul nostro forum le mamme in dolce attesa si chiamano pancine e spesso si identificano in base al mese in cui partoriranno (pancine di gennaio, di febbraio...). Un universo che trova comunione in Rete, che si unisce, condivide e crea un vero e proprio fenomeno sconosciuto prima dell'avvento di Internet. A mostrarci chi siano veramente queste pancine è Vincenzo Maisto (Il Signor Distruggere), che ha spiato per mesi le pancine sui vari gruppi Facebook dedicati proprio a loro. Ci sono varie cose che le accomunano tra cui, a detta di chi ha fatto l'indagine, i tanti “orrori” ortografici e grammaticali. Quasi tutte, e lo sappiamo bene, hanno dubbi surreali e chiedono consigli medici, scattano foto su foto per avere pareri sulla crescita e sul sesso del nascituro già dalle prime settimane di gestazione. Tutte utilizzano termini che mai avrebbero usato prima come “pancine”, “batuffole”, “mammine” e chiamano il ginecologo “gine” o la pediatra “pedy”.

 
Scritto da Eva Forte   
Martedì 21 Novembre 2017 11:23
Leggi tutto...Fumare fa male, sempre e comunque. Se poi si cerca un palliativo nelle sigarette elettroniche bisogna comunque fare attenzione sopratutto se si è in dolce attesa. Infatti, anche questo surrogato è dannoso alla salute del nascituro. Le ultime ricerche danno per novivo anche il fumo delle sigarette elettroniche per il feto. Infatti, una donna che fuma in gravidanza le sigarette elettroniche può apportare pericoli e rischi per la salute del nascituro.

 
Scritto da Giulia Gori   
Venerdì 17 Novembre 2017 13:13
Leggi tutto...Oggi è la giornata mondiale dei bambini nati prematuri. Solo in Italia sono 40 mila i bambini che nascono prima del termine previsto per il parto e del periodo considerato sicuro, ossia prima della 37a settimana di gestazione. Così ben il 7% delle nascite avviene in tempi troppo prematuri e da subito per loro comincia la lotta, la battaglia che devono portare avanti con pochissimi etti di peso e tante cose da affrontare ogni istante della loro piccola vita. Alla nascita hanno un peso inferiore a 1,5 kg e tantissimi al chilo non ci arrivano neanche. La nascita pretermine è la principale causa diretta di mortalità neonatale, che avviene nel 75% dei casi nella prima settimana di vita del neonato.

 
Scritto da Eva Forte   
Venerdì 17 Novembre 2017 11:32
Leggi tutto...I genitori moderni sono cambiati rispetto agli standard di una volta, ma cosa accade ai nonni di oggi? Anche in questo caso si assiste a grandi trasformazioni e così i genitori che un tempo davano rigore e impostavano regole, ora come nonni si lasciano intenerire e così si aprono le vie ai vizi per i nipotini. Tutto bellissimo pe r carità, ma lo diventa meno nel momento in cui essere troppo indulgenti possa portare a impatti negativi sui bambini. Ce lo conferma lo studio pubblicato sulla rivista scientifica PLOS One, condotto dall’Università di Glasgow in Scozia.

 
Scritto da Eva Forte   
Martedì 14 Novembre 2017 09:29
Leggi tutto...Sul pericolo del fumo per se stessi e per chi abbiamo accanto (soprattutto bambini) non smetteremo mai di parlare. Le campagne di sensibilizzazioni sono tantissime come anche i rischi chiari e fotografati sui pacchetti stessi delle sigarette. Il fenomeno secondo dati recenti risulta essere in diminuzione tra gli uomini, mentre aumenta per le donne. 
La cosa peggiore è vedere come neanche la gravidanza sia un limite per le fumatrici che continuano a fumare anche durante i 9 mesi di gestazione. Infatti sono 1 donna su 4 a decidere di continuare con il vizio della sigaretta anche dopo la gravidanza, mettendo a rischio la propria salute e anche quella dei bambini.
 
 
Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. Fine

Pagina 1 di 601

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information